Home Politica Politica Genova

Comunali: ex M5S Paolo Putti si candida con la Sinistra

0
CONDIVIDI
Comunali: ex M5S Paolo Putti si candida con la sinistra

GENOVA. 13 APR. Paolo Putti, consigliere comunale genovese fuoruscito dal M5S, exa candidato sindaco pentastellato nel 2012 ed ex capogruppo comunale del Movimento di Beppe Grillo, ieri sera alla sal Cap ha ufficialmente annunciato di candidarsi alle amministrative 2017 con la lista civica “Chiamami Genova” composta da Sinistra Italiana, Possibile, militanti di Rifondazione Comunista e fuoriusciti dal M5S.

“Mi candido per dare una prospettiva a Genova – ha spiegato Putti – soprattutto ai suoi giovani che hanno bisogno di costruirsi un futuro”.

Tra gli altri in sala Cap, erano presenti il capogruppo regionale di Rete a Sinistra Gianni Pastorino, il capogruppo comunale di Possibile Giampaolo Malatesta, il parlamentare Luca Pastorino.


Con Putti e la Sinistra nasce così a Genova il quarto polo, che partecipa alla corsa per Tursi contro Marco Bucci per il centrodestra e Gianni Crivello per il centrosinistra. Per quanto riguarda il M5S, al momento il candidato sindaco Luca Pirondini è stato “annullato” dal giudice, mentre la candidata sindaca Marika Cassimatis è stata sospesa dal garante del partito Beppe Grillo, il quale non vuole concederle il simbolo. In tal senso, a Genova forse accadrà come in Sardegna: elezioni senza M5S.

“Ho dato la mia disponibilità a cercare di fare esclusivamente il bene di Genova e dei miei concittadini, perciò si è scelta una lista civica per non avere organizzazioni di partito o movimento dietro – ha aggiunto ieri sera Putti – la nostra lista vuole solo raccogliere le forze, le paure e le speranze della nostra città, vogliamo solo impegnarci per Genova. Avevo detto di non volermi candidare ma nel momento in cui tante persone mi hanno chiesto di avere un ruolo di mediazione per la città, sottrarmi mi è sembrato irresponsabile. Soprattutto le nuove generazioni hanno bisogno che gli sia riconsegnata la speranza, ossia una prospettiva di futuro che hanno sottratto ai nostri giovani”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here