Compra MacBook su Internet per risparmiare: truffato da un calabrese

0
CONDIVIDI
Compra un MacBook su Internet per risparmiare: fregato da un calabrese
Compra un MacBook su Internet per risparmiare: fregato da un calabrese
Compra un MacBook su Internet per risparmiare: truffato da un calabrese

GENOVA. 6 LUG. I carabinieri della stazione Sestri Levante ieri pomeriggio, al termine di accertamenti scaturiti da una denuncia-querela sporta da un 31enne abitante nella cittadina del Tigullio, hanno identificato e denunciato in stato di libertà per “truffa” un calabrese di 38 anni, con pregiudizi di polizia.

Tramite ricarica post-pay, aveva ricevuto la somma di 480 euro per l’acquisto di un MacBook, visionato su sito internet, e mai ricevuto dall’acquirente.

Altro raggiro nel levante. Ieri pomeriggio a Camogli, i carabinieri della stazione di Recco, a conclusione di attività, hanno deferito in stato di libertà per “tentata truffa”  un monzese di 38enne, senza fissa dimora e con pregiudizi di polizia per reati analoghi.

 

Nei giorni scorsi, all’interno di una tabaccheria sita in quel centro cittadino, di proprietà di una 55enne, con artifizi e raggiri, aveva tentato di ottenere una ricarica post-pay di 600euro, ma non ricevendo il credito, si dava alla fuga, venendo rintracciato poco dopo dai carabinieri, nei pressi della stazione ferroviaria.

LASCIA UN COMMENTO