Home Hi-Tech Hi-Tech Italia

Complici degli africani ora usano BlaBlacar: chiesti passaggi illegali per la Francia

4
CONDIVIDI
Migranti e confine di Ventimiglia (foto d'archivio)

Controlli a stazioni ferroviarie e dei bus, ma loro e i loro complici sono ben organizzati e le pensano tutte. Grazie anche alle nuove tecnologie, fra cui smartphone e wi-fi gentilmente concessi da alcuni di noi.

La nuova frontiera dei migranti per riuscire a passare illegalmente il confine con la Francia si chiama “BlaBlacar”. L’escamotage 4.0 è l’iscrizione di un complice alla piattaforma sul web. Et voilà il gioco è fatto. O quasi.

Un francese che per motivi personali viene spesso a Genova, nei giorni scorsi ha riferito di essere stato contattato da alcuni utenti iscritti a “BlaBlacar” per un passaggio in auto sia da Genova a Nizza, sia da Ventimiglia a Marsiglia.


Successivamente, è stato avvertito dagli utenti che al loro posto si sarebbero presentati alcuni “amici” non iscritti a “BlaBlacar”. A quel punto, sono spuntati fuori i migranti che, verosimilmente, volevano oltrepassare illegalmente il confine con la Francia.

Tuttavia, ai “furbetti 4.0” è andata male perché il francese si è prudentemente rifiutato di farli salire in auto e si è allontanato da solo, augurando agli africani “buona fortuna”.

“BlaBlacar” ha ammesso di avere già ricevuto segnalazioni del genere anche per altre zone di confine in Italia. Inoltre, ha riferito che sono in corso controlli e sono state messe in campo iniziative per informare gli utenti dei possibili rischi, anche di carattere penale, che si corrono per il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

 

4 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here