Home Spettacolo Spettacolo Genova

Compagnia Artemis Danza porta Tosca X al Politeama

0
CONDIVIDI
Compagnia Artemis Danza porta Tosca X al Politeama

GENOVA. 5 DIC. Martedì 6 dicembre alle ore 21 la Compagnia Artemis Danza torna a Genova  con il nuovo spettacolo Tosca X.

Con questo nuovo lavoro Monica Casadei inaugura la sua trilogia pucciniana per la Compagnia Artemis Danza interpretando la celeberrima opera lirica con il segno impetuoso e l’empatia intellettuale che le conosciamo. La Casadei prosegue così il percorso di indagine che da diverse stagioni la appassiona ovvero la relazione tra il gesto coreografico e la parola drammaturgica. Un nesso, quello tra fisicità e drammaturgia, che la coreografa ritiene molto evidente nell’opera più drammatica di Giacomo Puccini, che concentra le tensioni e le sfide tra opposti nel secondo atto, il più ricco di colpi di scena.

Sono proprio le accentazioni del secondo atto, che resta il nucleo della pièce, ad interessare Monica Casadei, per il côté musicale quanto per il fiume di dramma e sadismo che ne scaturisce. L’elaborazione della partitura originale con l’inserimento di tracce contemporanee e soprattutto con la reiterazione di parole significanti del libretto origina una vera e propria drammaturgia musicale. Su questo appassionante tappeto sonoro si impongono con forza i protagonisti, Tosca, Scarpia, che per la prima volta in Monica Casadei sono identificati come personaggi riconoscibili.


Il sadismo, la crudeltà, la ferocia dell’essere umano, vengono indagati senza intenti morali ma con interesse clinico per l’energica potenza che generano, e si pongono come sentimenti centrali di questa rilettura dell’opera pucciniana, costruita sulla tensione del rapporto tra il carnefice e la sua vittima. Lo spettacolo propone una danza corale, gonfia di impulsi e passioni, istintiva e a tratti selvaggia, che fa un uso vorticoso dello spazio . La contrapposizione è con assoli rarefatti e delicati, puri e sensibili, per corpi fragili e indifesi dai quali scaturisce una danza dell’anima che ha invece il vuoto come metafora e la disarmata Tosca a resistere nel mezzo.

Al genere “maschile” delle coreografie di gruppo e a quello invece “femminile” degli assoli in esse racchiusi, prestano corpi e anime gli interpreti della Compagnia Artemis Danza. Da sempre riconoscibili per la muscolare virilità dei danzatori e la fierezza da amazzoni delle danzatrici. La legge dei contrasti è applicata anche alla scelta dei costumi, con la nudità pudica che ancor più si nota tra gli abbigliamenti aggressivi e imperiosi, simboli del male gratuito e dell’abuso di potere.

Sul palco Francesco Saverio Cavaliere, Francesca Cerati, Francesco Colaleo, Roberta De Rosa, Andrea Dionisi, Gloria Dorliguzzo, Maxime Freixas, Samuel Moretti, Teresa Morisano, Giulio Petrucci, Andrea Rampazzo, Emanuele Serrecchia, Filippo Stabile, Francesca Ugolini. Coproduzione Lugo Opera Festival Prima nazionale ParmaDanza – Teatro Regio di Parma , in collaborazione con AMAT & Teatro dell’Aquila/Comune di Fermo, Teatro Comunale di Bologna, CID-Accademia Danza e Spettacolo . Con il contributo di Ministero dei Beni e delle Attività culturali e Turismo, Regione Emilia Romagna, Provincia di Parma.

FRANCESCA CAMPONERO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here