Commercianti: bando di Tursi per Sampierdarena da rifare

0
CONDIVIDI
via dottesio genova sampierdarena
via dottesio genova sampierdarena
Via Dottesio: il bando di Tursi per i commercianti di Sampierdarena è da rifare: giunta Doria ci ha preso in giro

GENOVA. 12 FEB.  “Il bando promulgato dal Comune di Genova per le attività commerciali di Sampierdarena non solo e’ farraginoso, complicato e fine a se stesso, come alcuni esercenti hanno lamentato, ma e’ fumo negli occhi”.

Non ci stanno a essere presi in giro e, per il tramite del consigliere municipale Davide Rossi (Lega), oggi hanno pubblicamente protestato contro la giunta Doria, che non bada ai commercianti della trincea di Sampierdarena.

“La civica amministrazione – ha spiegato Rossi – elargisce un cioccolatino sperando di calmare i legittimi mal di pancia su una gestione errata delle progettualità che la giunta Doria ha disatteso nel quartiere su sicurezza, patti d’area, Por, voltini di Via Buranello, lotta al degrado, Rom e personalizzazioni calate dall’alto. Le lamentele arrivano da tutti i settori commerciali del quartiere, perché il bando ha una durata breve ed e’ riservato solo alle attività dei Civ, molto dei quali a Sampierdarena sono pressoché inesistenti o in stato comatoso. Infatti, i fondi stanziati sono solo per piccole migliorie, tipo cambio di insegna o riattazione delle vetrine. Poco chiari, inoltre, sono i meccanismi di rimborso e nella stesura dello stesso bando perché non sono stati coinvolti i commercianti per disegnare insieme finalità e aspettative legittime. I commercianti di Sampierdarena vogliono una visione progettuale complessiva e organica di tutela e rilancio del commercio cittadino e del quartiere che sia concreto e non di avere elemosine di compensazione neppure riservate a tutti”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO