Home Politica Politica Genova

Comitato immigrati: spacciatori e delinquenti non sono bestie. Esposto contro Toti

66
CONDIVIDI
Una volante della polizia accerchiata da stranieri in via Prè

GENOVA. 8 GIU. Esposto in procura contro il governatore della Liguria Giovanni Toti ed un utente Facebook, residente nel centro storico, quotidianamente sotto assedio illegalità e criminalità. Lo ha depositato ieri in Tribunale la presidente del Comitato per gli Immigrati, già protagonista di altri casi del genere a Genova.

La presidente del Comitato ha quindi diffuso una nota, chiedendone la pubblicazione ai media. Eccola. (Naturalmente, la direzione di LN si dissocia da eventuali affermazioni diffamatorie contenute nella nota inviata ai media dal Comitato e, nel pieno rispetto del diritto-dovere di cronaca, è disponibile e pronta a pubblicare precisazioni e repliche delle persone coinvolte in tale nota e nell’esposto depositato in procura, ndr).

“Non siamo bestie ma Esseri Umani – spiega amareggiata Aleksandra Matikj, presidente del Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione – In famiglia ci siamo sentiti molto male, feriti e tremendamente offesi, sentendo pubblicamente le offese diffamatorie contro noi Stranieri. Ci definivano bestie e no, non possiamo assolutamente perdonare.


Anche diversi nostri Amici Migranti si sono sentiti molto addolorati per tali insulti pubblici e gratuiti, postati tranquillamente sulla pagina del Social Network Facebook del Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti da un suo sostenitore, Signor VALLONE Benedetto (Benny), con la seguente frase: ‘Ma quando le rimpatriamo quelle bestie straniere?’. Al che il Presidente Toti, anziché prendere le nostre difese, gli ha risposto ‘Appena andiamo al governo. Purtroppo la Regione non può far nulla in questo campo. Dipende dal ministero degli Interni a Roma’.

Stando successivamente a quanto scritto dal Signor VALLONE, lui non avrebbe scritto di tutti noi Migranti che siamo delle BESTIE STRANIERE DA RIMPATRIARE ma che intendeva SPACCIATORI E DELINQUENTI, aggiungendo pure che ‘se lei e’ a favore di queste persone vada ad abitare nei vicoli’.

Personalmente, sono Straniera ed ho abitato da anni da Residente nei vicoli di Genova, fino a pochi mesi fa in Vico Dietro il Coro di San Cosimo, in maniera onesta e per bene, denunciando anche lo spaccio di cocaina tramite l’integrazione della denuncia depositata presso la Procura di Genova in data del 17/07/2013, tra cui i criminali come Ubaldo Mario Rossi, BOSS DEL CLAN DEI GENOVESI legato a Cosa Nostra, arrestato dopo un anno circa dal mio esposto. Non sono affatto d’accordo quindi con il Signor VALLONE che ingiustamente e pubblicamente ci definisce, se Migranti ed abitanti nei vicoli, come dei pericolosi criminali, spacciatori, piuttosto che delinquenti.

Ma guardando il Profilo del Social Network Facebook dello stesso Signor VALLONE, si nota che NON è LA PRIMA VOLTA CHE LUI SCRIVE PUBBLICAMENTE IN MODO AGGRESSIVO E CONTRO NOI MIGRANTI.

Si vede benissimo dai diversi e numerosi post che condivide sulla propria pagina CONTRO NOI MIGRANTI ed ADDIRITTURA CONTRO I BAMBINI stranieri. Non mancano sulla sua pagina le bufale contro noi Stranieri, come quella che a noi lo Stato Italiano regala la pensione o che incredibilmente ci sarebbero le case REGALATE dal Governo a noi Migranti… o ancora che noi Migranti siamo forniti di cibo negli hotel mentre alcuni Poliziotti si lamenterebbero del fatto che per loro pastina in piedi… il Signor VALLONE ha condiviso anche la notizia delle migliaia e migliaia di euro che lo Stato ci regalerebbe e non è affatto vero. Il fatto è che questa persona sembra anche instabile, con l’odio che cova contro noi Migranti, anche perché riguardo le Aziende che vorrebbero dare il lavoro a noi Migranti, ha personalmente e pubblicamente scritto:

‘aziende da chiudere immediatamente ed UCCIDERE I PROPRIETARI meglio se sono cooperative così muoiono piu’ infami ladri!!!!’

e condivide i post RAPPRESENTANDO LE ARMI DA FUOCO.

Non mancano sul suo profilo nemmeno gli insulti e molto pesanti contro La Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini, contro la moglie del Politico e Leader del Partito Democratico Matteo Renzi che definisce ‘UN BELL’UOMO’, contro i Rom e contro chi li difende come Roberto Saviano ed intanto diffonde e simpatizza per il movimento di estrema destra CasaPound, noto perché di stampo nazi-fascista, per Matteo SALVINI e la Lega Nord.

Non sono mancati i suoi attacchi nemmeno alla prima Ministra afroitaliana Kashetu Kyenge, detta Cécile e contro il Vaticano. È anche molto offensivo e diffamatorio, contro una Donna, in particolare una nota Artista Giapponese di nome Yoko Ono che denigra condividendo una foto pubblicamente per il suo aspetto fisico ma non mancano le foto di nudo di una giovane sconosciuta, pur essendo lui in età più adulta.

E se questo sostenitore di Giovanni Toti, già sconvolgente in sé e da mesi che condivideva ed istigava all’odio razziale, ancora di più lo è il presidente della regione Liguria che non ha condannato l’insulto ‘Bestie straniere’.

Cogliamo l’occasione per ringraziare tutte le Persone indignate come noi, che pubblicamente ci hanno difeso, tra cui

la Capogruppo del Partito Democratico in consiglio regionale Raffaella Paita: «Non ci sono altre parole per descrivere questo dialogo apparso il 29 maggio scorso sulla pagina Facebook ufficiale del presidente della Regione Liguria. Uno scambio di battute da pelle d’oca, che dimostra come le dita, spesso, siano più veloci del cervello e tradiscano la vera natura di chi scrive. Così Toti ha dimostrato la sua doppiezza: sabato era a omaggiare il Papa che parlava di accoglienza e lunedì se n’è venuto fuori con questo bel messaggio cristiano messo nero su bianco su Internet. Parole disumane e indegne di un rappresentante delle istituzioni, per le quali il presidente della Regione Liguria dovrebbe chiedere immediatamente scusa»

i Consiglieri regionali Gianni Pastorino e Francesco Battistini di Rete a Sinistra/LiberaMente Liguria, che definirono così l’accaduto: «È un fatto molto grave, il governatore doveva assolutamente condannare la frase offensiva `bestie stranieri´. Sui flussi migratori, sulla gestione, si possono avere idee diverse, ma non si possono accettare questi toni»

i consigliere regionali del MoVimento 5 stelle «Evidentemente non ha compreso bene la straordinaria lezione sull’umanità, sull’apertura e sull’integrazione di Papa Francesco, che pure omaggiava in prima fila a Genova sabato scorso. È il cristianesimo a targhe alterne di Toti, a seconda della convenienza politica e degli interessi elettorali. Chieda scusa!»

Davide Ghiglione, Segretario PRC Genova: «Siamo convinti» che si tratti di «un fotomontaggio ed invitiamo quindi il Presidente Toti a smentire la dichiarazione. Qualora non fosse così il Presidente Toti dovrà assumersi le responsabilità di una dichiarazione del genere che a nostro avviso non è compatibile con il rivestire incarichi pubblici»

Paolo Putti: «L’utilizzo del termine “bestie straniere”, senza un’immediata censura, su una pagina ufficiale del presidente di un ente come la Regione Liguria dovrebbe portare ad una sola conseguenza, le dimissioni, che chiediamo immediate», ma soprattutto oggi vorrei e personalmente ringraziare tutti gli Italiani che ci hanno difeso e che non si riconoscono nell’odio contro di noi”.

Il Governatore Toti non ha preso fin da subito le distanze da quel terribile commento, né chiesto scusa a noi Migranti pubblicamente per aver risposto ed in modo in cui ha risposto. Tanti di noi vivono nei vicoli, davvero, non ci meritiamo di essere odiati soltanto perché siamo nati in un altro Paese oppure, come noi, perché siamo scappati da una terribile guerra per non morire.

Ma quello che come Donna mi ha ferito, tutte noi, è proprio il fatto di essere Donne ed essere insultati pubblicamente in questo modoindegno e vergognoso e con il silenzio proprio di lui, Giovanni Toti, dallo stesso che fa la propaganda contro la violenza sulle Donne: come se tra di noi Migranti non ci siano delle bambine, Donne, Anziane, come se fossimo inesistenti in Liguria, anche se viviamo qua. È questo il suo modo di essere contro la violenza, mi chiedo oggi preoccupata.

Inoltre, tantissimi di noi, amano e difendono la nostra città, perché Genova dopo anni che siamo qua diventa parte di noi. Io stessa, mi esposi e tantissimo contro i signori nessuno che spacciavano, uccidevano e si facevano chiamare mafiosi, proprio per difendere i nostri giovani tramite il mio esposto depositato in data 18/04/2014 , e per nostri intendo soprattutto i giovani Liguri che spesso da ingenui finiscono in un giro di malavita organizzata da dove non sanno più come uscirne.

Non è un episodio singolo del Signor VALLONE come si giustificava contro noi Migranti ma sono tantissimi… come si vede benissimo dai suoi post pubblicati DA MESI contro noi Migranti e questo Signore va fermato da Voi affinché smetta di diffondere ed istigare l’odio contro noi Stranieri.

La sottoscritta ha chiesto quindi attraverso l’ESPOSTO che la Procura di Genova voglia procedere per i reati di cui agli artt. 3 D. L.vo 122/1993, art.1 della legge 205 del 1993, 595, 612, 594 c.p. ed ogni altra fattispecie che la S. Ill.ma della Procura di Genova Vorrà ravvisare, chiedendo che i responsabili delle condotte vengano perseguiti e puniti a norma di Legge e nei confronti del Sig.Benedetto VALLONE (detto Benny), la Redazione di VoxNews e si lascia decidere alle Autorità se coinvolgere nell’indagine anche il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, per l’eventuale istigazione all’odio verso noi Migranti, anche perché il Sig. TOTI ha già avuto dei precedenti simili, quando ha condiviso l’ordinanza del Sindaco di Alassio Enzo CANEPA, oltre a pronunciarsi continuamente contro noi immigranti in Liguria, sollecitando prefetti e sindaci ad opporsi a nuovi arrivi sul territorio.

Grave altrettanto è il post successivo alla condanna per razzismo al Sindaco CANEPA con il quale il Presidente della Regione Liguria Giovanni TOTI ha commentato, provocando, sempre sulla propria pagina del Social Network Facebook, le reazioni dei propri Sostenitori come le seguenti ‘… Si vergognino i magistrati….incompetenti e di parte!…’, ‘…Una grande massa di imbecilli!…’, ‘… Magistratura: casta pericolosissima per tutti i cittadini italiani !!!…’, ‘… Solidarietà assoluta! …uno dei più gravi problemi ,in Italia, sono i giudici e la magistratura tutta! Troppo delirio di potere! Altro che la casta dei politici! Loro sono la super casta assoluta!…’, ‘… Qui siamo arrivati proprio al massimo della deficienza sara mica un giudice di sinistra…’, ‘… Évvero immaggistrati sono disinnistra! W le persone honneste abbasso i negri…’, ‘… Solidarieta …e basta . Mandiamoli a casa cti pelandroni . Ma siamo sicuri che sti giudici siano italiani…’, ‘… Fuori i clandestini. !…’.

E non sono mancate nemmeno le minacce sulla pagina del Governatore Toti come ‘… Dobbiamo scendere in piazza colpo di stato gente….’, in particolare per la seguente minaccia al Giudice di Savona che condannò il Sindaco Canepa ‘Sparare al giudice’.

Credo inoltre che vada presa in considerazione la replica del Segretario genovese del SIAP (Sindacato Italiano Appartenenti Polizia),Roberto Traverso, che ringraziamo per le sue parole: ‘Mi auguro che il governatore della Regione Liguria si ravveda al più presto e si scusi per il messaggio ‘razzista’ postato su Facebook. In un momento così delicato per la sicurezza, le forze dell’ordine democratiche a Genova e in Liguria non hanno bisogno di provocazioni istituzionali che possono gravare sui già delicati equilibri sociali. Bisogna evitare iniziative che potrebbero riverberarsi negativamente sull’ordine pubblico’.

E dal momento in cui è proprio la Legge a la Costituzione in Italia a doverci difendere, abbiamo lasciato che siano le Autorità della Procura di Genova a procedere affinché gli scontri creatisi in Liguria, che si stanno allargando a macchia d’olio, siano fermati. Ho precisato nell’esposto che io ho depositato questa segnalazione affinché torni un clima tranquillo e senza scontri in Liguria, per il bene della Liguria e per il bene della gente Italiana ed Immigrata.

Ora, tutto è nelle mani della Procura di Genova dalla quale ci aspettiamo che facciano dei passi in avanti. Intanto, noi come Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione, procediamo con le nostre iniziative politico sociali, in aiuto di chi discriminato oppure disagiato. Proprio oggi abbiamo sollecitato al Governo Paolo Gentiloni Silveri e Presidente della Repubblica Sergio Mattarella la nostra proposta partita da Genova, in collaborazione con Don Luigi Ciotti dell’Associazione antimafia Libera e l’idea di ospitare le Persone colpite dal tragico terremoto nel Centro Italia nelle strutture che fanno parte dei beni confiscati alle mafie. Le Persone, tutte ed ovunque, vanno aiutate, questo è quello che ci rende umani a tutti”.

http://www.ligurianotizie.it/sicurezza-e-pulizia-caruggi-carratu-contro-pd-e-m5s-rimpatriare-delinquenti-stranieri/2017/06/01/248904/

http://www.ligurianotizie.it/toti-rimpatriare-delinquenti-stranieri-e-liberare-caruggi-pd-e-m5s-sei-disumano-e-xenofobo/2017/05/31/248769/

 

66 COMMENTI

  1. Ecco un’altra deciso…… …..Toti nn ha detto bestie. Comunque ieri sera la
    Polizia ne ha beccati un gruppetto di “onesti” immigrati spacciatori, stavo girando per i vicoli per fotografare il deprimente degrado e mi sono imbattuta in un controllo.

    • ALEKSANDRA MATIKJ (Presidentessa del "Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione")

      sig.ra Barbara Valentini, un’altra se lo tenga per Lei come l’espressione, sii educata e civile. Io ho un nome e cognome, basta saper leggere, è scritto. Noi non abbiamo mai detto, né sostenuto che Toti ha detto BESTIE. Ma Lei, ha letto l’articolo o si è soffermata sul titolo?
      Ieri sera la polizia ha beccato un gruppetto di immigrati spacciatori dice? La chiamerò in giudizio signora, così lì potrà fornire le prove che ha… se però mente, si prenderà le responsabilità. Saluti.
      Riguardo a Niccolo’ Basvecchi, Le rispondo. Sono pure io, come tanti Immigrati, Profuga di guerra perché da Trieste bombardarono il mio paese con la NATO e morì anche mio padre, migliaia di innocenti. Non posso più tornare lì. Io non sono buonista ma una Persona e Volontaria che aiuta i disagiati, come ho e sto cercando anche di aiutare i terremotati. Se avesse letto l’articolo, anziché eventualmente soffermarsi sul titolo inventato da Liguria Notizie, forse avrebbe anche notato che era scritto che:
      “Intanto, noi come Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione, procediamo con le nostre iniziative politico sociali, in aiuto di chi discriminato oppure disagiato. Proprio oggi abbiamo sollecitato al Governo Paolo Gentiloni Silveri e Presidente della Repubblica Sergio Mattarella la nostra proposta partita da Genova, in collaborazione con Don Luigi Ciotti dell’Associazione antimafia Libera e l’idea di ospitare le Persone colpite dal tragico terremoto nel Centro Italia nelle strutture che fanno parte dei beni confiscati alle mafie. Le Persone, tutte ed ovunque, vanno aiutate, questo è quello che ci rende umani a tutti”
      ma probabilmente per Lei sig. Basvecchi è incomprensibile aiutare gli altri, probabilmente in vita sua Lei non ha mai fatto nulla di buono, né decente per gli altri.. le persone come Lei alla fine rimangono sempre da sole.. Le auguro comunque una vita di arricchimento sociale in futuro, magari un giorno potrà vedere e comprendere che le Persone, tutte, se colpite da una disgrazia come la guerra oppure un terribile terremoto, va aiutata, è questo quello che ci rende tutti umani.. saluti.

    • ALEKSANDRA MATIKJ (Presidentessa del "Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione")

      Ciao Laura, ti rispondo subito, perché nelle zone VIP vivono i ricchi. Pochissimi di noi Immigrati abbiamo la possibilità di vivere ricchi, tranne i Calciatori o Politici che dopo anni di sacrifici e fatica riescono ad arrivare al Parlamento. Noi altri, siamo dei semplici Residenti, come voi.
      Niccolò Basvecchi, noi non siamo buoni solo a chiacchiere, noi le nostre iniziative le stiamo concretizzando, come anche per Paolo Borsellino ed Emanuela Loi in collaborazione con l’Università di Genova e la Procura:
      http://www.genovapost.com/Genova/Cronaca/Matikj-Due-targhe-Commemorative-a-119267.aspx
      forse tu parli di te..

    • ALEKSANDRA MATIKJ (Presidentessa del "Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione")

      buonasera sig. Enrico Ghigino, io personalmente ho denunciato come scritto anche nell’articolo, se lo legge lo capisce, diversi ed ora indagati o condannati ma come sempre ho sostenuto, chi delinque giusto è che paghi alla Giustizia. Io non posso ora esporre tutti i fatti, visto che ci sono le indagini ancora in corso, ma Le posso assicurare che per me la maggiore sorpresa è stata scoprire coinvolte delle persone ricchissime, dai Politici ai ricchissimi Imprenditori e con di mezzo le cosche mafiose e chi serviva la mafia. I delinquenti, a prescindere se Italiani od Immigrati, se davvero colpevoli, bisogna che siano condannati e puniti secondo la Legge ma non vuol dire che i Migranti dei vicoli di Genova siano i Migranti come sosteneva chi ha scritto BESTIE. Io ho abitato nei vicoli, da anni, e non spaccio, anzi ho denunciato un enorme giro dello spaccio e di mafia per cui. Questo io avevo scritto nell’articolo, è facile da capire. Forse, anche Lei, è stato confuso dal titolo della notizia che Liguria Notizie si è inventata però, perché noi non l’abbiamo mai scritto un titolo, o frase così.

    • ALEKSANDRA MATIKJ (Presidentessa del "Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione")

      sig. Mauro Santini, ma Lei ha letto la notizia? Non si parla del fatto di essere o no Migranti ma di comparare i Migranti dei vicoli di Genova come se fossero degli spacciatori e delinquenti e non è così. Chi delinque bisogna che paghi alla Giustizia, a prescindere se Italiano o Straniero, non è difficile da capire. Ma non si può, né si deve, paragonare i criminali pericolosi con noi Migranti. Io fino a poco fa e per anni ho abitato nei vicoli di Genova e sono Migrante, sono una brava persona che ha anche denunciato un enorme giro di spaccio a livello internazionale per cui. In ogni paese, in ogni nazione, ci sono i delinquenti ma non per questo è giusto generalizzare. Ad esempio, guardi bene Trump che sostiene di non voler più importare gli Italiani perché dice importano la mafia negli Stati Uniti. Ebbene, io ho delle Amiche e degli Amici che sono Italiani e vivono negli USA e non sono mafiosi per cui Trump ha sbagliato a generalizzare. Se le Persone, anche di qua, vanno all’estero a lavorare, ben venga. Il mondo, credo io, è abbastanza grande per tutti 🙂

    • ALEKSANDRA MATIKJ (Presidentessa del "Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione")

      Quanto a Lei sig. Basvecchi, che scrive di nuovo, La avviso intanto che io ho salvato tutte le Sue risposte perché pubbliche. Guardi, Le rispondo, pur non essendo Araba, questa è la notizia di poche ore fa:
      http://www.difesaonline.it/geopolitica/tempi-venturi/crisi-qatar-e-assalto-dellisis-teheran-liran-%C3%A8-nel-mirino

      la legga così capisce che scappano dai terroristi islamici per non essere decapitati.. come siamo scappati anche noi dalla Serbia quando ci bombardarono da Trieste con la NATO..

    • ALEKSANDRA MATIKJ (Presidentessa del "Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione")

      sig. Andrea Maru, ma con questo Suo “Ma vaffa…” a chi? Cristoforo Colombo era quello che ha capito il valore delle altre Culture, Genova vive dal porto che collabora con i Migranti di tutto il mondo, sono i soldi, le paghe alle famiglie qua o forse Lei vive in un mondo tutto Suo e da solo…?..

    • ALEKSANDRA MATIKJ (Presidentessa del "Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione")

      Lo facciamo decidere alla Procura, lì avrete tutte le risposte.

    • ALEKSANDRA MATIKJ (Presidentessa del "Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione")

      sig./ra Alexa Lavar, a Lei chiamarla BESTIA Le va bene? E se lo dicessero a sua madre, a Suo padre, a suo figlio o nipote, Le andrebbe bene? A noi non va bene perché siamo Esseri Umani ed il Presidente Toti avrebbe dovuto prendere le distanze da quel commento anziché rispondere.. chi sa che magari un giorno finirà anche Lei all’estero e sig./ra Le auguro che non La chiamino BESTIA. Saluti

    • ALEKSANDRA MATIKJ (Presidentessa del "Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione")

      sig. Giacomo Barbieri, probabilmente anche Lei si è fermato soltanto al titolo di Liguria Notizie che però non abbiamo MAI scritto, né pensato noi. Ciò nonostante il titolo lo vogliono tenere così, forzatamente e diffamandoci. Le rispondo, noi Migranti non siamo BESTIE ma Esseri Umani. Detto ciò, chi delinque, Italiano od Immigrato che sia, dovrebbe pagare alla Giustizia, come giusto è che sia ma non per questo il discorso degli spacciatori o dei pericolosi delinquenti vada paragonato ai Migranti dei vicoli di Genova perché non è giusto. Io ho abitato e da diversi anni nei vicoli e non sono una spacciatrice anzi, ho denunciato un enorme giro di spaccio di cocaina gestito dai ricchissimi e la mafia per cui. Se l’avesse letta la notizia, anziché fermarsi probabilmente soltanto al titolo, avrebbe capito di cosa si tratta. Spero che ora comprenda. Saluti.

    • ALEKSANDRA MATIKJ (Presidentessa del "Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione")

      guardi sig. Claudio Collaretto, la casa nostra era in Serbia che è stata bombardata da Trieste a favore dei terroristi islamici di Kosovo UCK e dove ora, dopo nemmeno 20’anni che ce lo hanno tolto, è diventato il principale covo dell’ISIS in Europa. Mio padre morì per quelle bombe della NATO partite dall’Italia.. sa, magari a volte collegare il cervello a quello che scrive, o magari prima chiedere, sarebbe più opportuno. Ma forse credeva che non avrei letto..

  2. Un po di vittimismo non guasta vero signora? La realta’ e’ che nonostante faccia chic dire che immigrato e’ bello, la gente non vi sopporta, per usare un eufemismo “politically correct” e gente come Salvini e Toti danno voce a chi la pensa in questo modo, si chiama liberta’ di parola. Per quel che riguarda la malvivenza si dia un occhiata al numero di carcerati extracomunitari rapportata al numero dei soggiornanti, cosi’ si fa un idea. Ma la colpa non e’ vostra ma nostra: permettiamo l accesso a piu extracomunitari di quanti possiamo ospitarne, quantomeno dignitosamente , quindi giocoforza per mangiare si fa di tutto…. Per quel che riguarda i coosidetti “regolari” avete rovinato il mercato del lavoro vendendovi al miglior offerente, lavorando il piu’ delle volte in nero, al soldo di imprenditori senza scrupoli pero’ i servizi, gentilmente offerti da chi le tasse le paga da una vita , li pretendete eccome vero???? Risultato: 12% di disoccupazione e 34% di disoccupazione giovanile, ed i nostri ragazzi devono andare a cercare lavoro all estero perche in italia ce’ sempre pronto uno di voi per fare il lavoro ad un euro in meno. No signora non siete bestie, si signora siete ospiti sgraditi

    • Spero non le sfugga che alla base si molte delle sue recriminazioni c’e’ la legge sull’immigrazione. Si chiama Bossi – Fini, indovini chi l’ha voluta?

    • Si , ha ragione, bella porcata quella legge: il solito italico modo per mettere d accordo piu o meno tutti i partecipanti alla coalizione. E non dimentichiamo il trattato di Dublino, altro storico scivolone . E’ anche vero che i numeri erano diversi ma anche la situazione internazionale era diversa. Sarebbe divertente veder ritornare al governo il centrodestra per valutare una nuova politica sull immigrazione, anche per chi gia’ ce’ ovviamente. Nel frattempo apprezzo la legge di Toti sull assegnazione delle case popolari

    • ALEKSANDRA MATIKJ (Presidentessa del "Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione")

      sa sig. Gianangelo Passano, ho appena letto le Sue parole e mi ricorda esattamente Trump quando dice che gli Italiani non devono entrare agli USA perché importano la mafia, fregandosene del fatto che in mezzo gli Italiani ci sono tantissime Persone oneste, brave e per bene.. guarda legga..
      “Un po di vittimismo non guasta vero signore? La realta’ e’ che nonostante faccia chic dire che italiano e’ bello, la gente non vi sopporta, per usare un eufemismo “politically correct” e gente come Trump danno voce a chi la pensa in questo modo, si chiama liberta’ di parola. Per quel che riguarda la malvivenza e la mafia si dia un occhiata al numero di carcerati italiani mafiosi rapportata al numero dei soggiornanti, cosi’ si fa un idea. Ma la colpa non e’ vostra ma nostra: permettiamo l accesso a piu italiani di quanti possiamo ospitarne, quantomeno dignitosamente , quindi giocoforza per mangiare si fa di tutto…. Per quel che riguarda i coosidetti “regolari” avete rovinato il mercato del lavoro vendendovi al miglior offerente, lavorando il piu’ delle volte in nero con la mafia, al soldo di imprenditori senza scrupoli pero’ i servizi, gentilmente offerti da chi le tasse le paga da una vita , li pretendete eccome vero???? Risultato: 12% di disoccupazione e 34% di disoccupazione giovanile, ed i nostri ragazzi devono andare a cercare lavoro all estero perche in America ce’ sempre pronto uno di voi per fare il lavoro ad un euro in meno. No signore non siete bestie, si signora siete ospiti sgraditi”
      Può inviarlo Lei personalmente a Trump se vuole.. perché avete la stessa idea del pensiero. Saluti!

    • Da nessuna. Alla base della richiesta di asilo politico ci sono due riferimenti normativi. L’art. 10 della Costituzione Italiana e la Convenzione di Ginevra del 1951 sui rifugiati politici. In entrambe non si fa il benche’ minimo accenno alla guerra e le casistiche sono altre e ben descritte. Basta leggere.

    • ALEKSANDRA MATIKJ (Presidentessa del "Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione")

      Quanto a Lei sig. Basvecchi, che scrive di nuovo, La avviso intanto che io ho salvato tutte le Sue risposte perché pubbliche. Guardi, Le rispondo, pur non essendo Araba, questa è la notizia di poche ore fa:
      http://www.difesaonline.it/geopolitica/tempi-venturi/crisi-qatar-e-assalto-dellisis-teheran-liran-%C3%A8-nel-mirino

      la legga così capisce che scappano dai terroristi islamici per non essere decapitati.. come siamo scappati anche noi dalla Serbia quando ci bombardarono da Trieste con la NATO..
      la gente comunque non scappa soltanto dalle guerre ma anche dai terremoti ad esempio..
      oppure dalla crisi economica..
      o dalla fame e la miseria..
      sempre le Persone da aiutare sono. Ricordiamocelo TUTTI perché potrebbe capitare qualche disgrazia anche qua.. ed allora, se si continua così in Italia, nessuno accoglierà gli Italiani in difficoltà poi.. gli USA stanno già chiudendo la porta..

  3. Io ho abitato in piazza bandiera (fianco dx Annunziata), x 2anni, la sera dopo le 20 non potevi uscire senza rischiare una bottigliata o una coltellata, qui a sestri esco anche alle 23 col cane….

    • ALEKSANDRA MATIKJ (Presidentessa del "Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione")

      Io ho abitato nei vicoli da anni ed è vero che prima con la movida c’era il caos ma poi la situazione è migliorata. La cosa che più era fastidiosa è chi faceva la pipì nascosto di venerdì o sabato ma sono di solito i ragazzini.. certamente, nei vicoli, come anche nelle zone alto collocate come ad esempio Albaro dove diverse volte si sono sentiti gli scandali legati alla prostituzione minorile ma anche di spaccio ed uso di cocaina ma anche al Pontedecimo e Sampierdarena dove oramai ad ogni angolo c’è un Casinò gestito dai mafiosi, è un bel problema.. chi delinque è giusto che paghi, Italiano od Immigrato che sia ma non si può, né si deve generalizzare ovvero dire che gli spacciatori ed i delinquenti dei vicoli di Genova siano Migranti, questo non è giusto. Ad esempio, lo spaccio tramite i containers delle navi.. lì sì che sono milioni che prendono in nero. Chi pensi che gestisca l’organizzazione di tali giri, la mafia come la Cosa Nostra o la ‘ndrangheta oppure chi attraversa un deserto per scappare da una guerra o dittatura? Io qua NON mi riferisco alle ultime ruote del carro.. io qua dico, chi secondo voi ORGANIZZA?.. Io ad esempio li conosco tutti perché li ho denunciati ma rimarrebbe sorpresa sa sig. Fabry.. mettere un nome Suo no?.. Almeno non è da deboli..
      Rispondo anche a Lei sig. Basvecchi.. e di nuovo…. il degrado noi lo vediamo eccome.. guardi, io ho fatto un esposto anche per salvare tutti questi MINORENNI da questo giro di malavita organizzata.. lo legga, magari mi faccia sapere cosa ne pensa.. https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10206926523200433&set=pb.1798697798.-2207520000.1496972284.&type=3&theater
      forse soltanto allora capirà il senso di quello che abbiamo scritto e denunciato.. ma probabilmente anche Lei si è fermato solo al titolo..

    • ALEKSANDRA MATIKJ (Presidentessa del "Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione")

      sig. Apicella, portiamo anche il Suo commento alle Autorità, così lì può spiegare cosa scrive e pensa

    • ALEKSANDRA MATIKJ (Presidentessa del "Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione")

      Non abbiamo mai scritto noi questa frase, è un’invenzione di Liguria Notizie. Se legge l’articolo intero capirà da sè. Saluti.

    • ALEKSANDRA MATIKJ (Presidentessa del "Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione")

      Bravo Roul! Tu sì che hai capito il senso di questa nostra comunicazione, mi rallegra.

    • ALEKSANDRA MATIKJ (Presidentessa del "Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione")

      sig. Casciano Giancarlo, mi dia pure da Signora, visto che Lei non si definisce una bestia presumo ma un Cittadino Italiano EDUCATO E CIVILE.
      Guardi, Le rispondo subito!
      Le Sue parole di odio per noi Migranti “sono peggio delle bestie in quanto sono i parassiti delle bestie” se le tenga per se stesso e per chi l’ha insegnato ad odiare la gente in questo modo, grazie..

    • ALEKSANDRA MATIKJ (Presidentessa del "Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione")

      ciao Giuseppina Buccellato, Via Pre dice per la foto che ha postato Liguria Notizie? Lo scrive per questo? Vero è che lì anche ci siano dei Migranti ma non si può dire che gli spacciatori ed i delinquenti siano Migranti dei vicoli perché chi delinque bisogna che paghi alla Giustizia, che sia Italiano o Migrante. Fare i paragoni del genere non va bene. Lei è d’accordo quando Trump diceva che non avrebbe più permesso agli Italiani ad entrare negli USA perché importano la mafia? Io no! E sa perché? Perché è sempre lo stesso tipo di generalizzazione ed è sbagliato. Io come già scrivevo prima, ho gli Amici Italiani che vivono negli Stati Uniti e sono delle brave persone, se poi qualche Italiano delinque, bisogna che paghi alla Giustizia ma non tutti sono dei criminali o mafiosi. Insomma, quello che cerco di spiegare è che è molto pericoloso generalizzare e soprattutto è ingiusto, non crede?
      infine sig.ra Buccellato, a Lei piacerebbe se un domani le sue figlie venissero chiamate BESTIE all’estero? Sii sincera e ci faccia sapere..

    • ALEKSANDRA MATIKJ (Presidentessa del "Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione")

      ma guardi sig. Roberto Pezzoli, tanti di noi hanno perso la casa nelle guerre.. io anche sono Profuga di guerra, ci hanno bombardato da Trieste per dare Kosovo ai terroristi islamici uccidendo anche mio padre.. forse un giorno, i suoi figli potranno vivere e Lei morirà come mio padre ma io non glielo auguro sa. Perché non auguro il male a nessuno.. anzi… però nella vita, mai bisogna volere per gli altri quello che non si vuole per se stessi o per la propria famiglia, se lo ricordi bene sempre questo perché sa, il Karma ha un grande potere e chi semina nella vita poi raccoglie.. auguri e saluti.

  4. Notare che la signora del comitato immigrati ha ringraziato PAITA, RETE a SINISTRA, MOVIMENTO 5 STELLE, PUTTI…..Ecco ora abbiamo un’idea abbastanza chiara di chi sta dalla parte di genovesi, liguri, italiani….

    • ALEKSANDRA MATIKJ (Presidentessa del "Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione")

      sig.ra Ele Eleonora, io ho ringraziato chi pubblicamente ci ha difesi. Siamo apartitici ed apolitici ed io personalmente mai ho accettato di iscrivermi in alcun Partito politico nonostante diversi inviti, partendo dal 2009 quando allora il Segretario nazionale del PD Dario Franceschini mi invitò di iscrivermi. Conosco tantissimi Politici, siamo stati invitati anche a Roma a Montecitorio di recente, ci prepariamo per andare al Senato e poi a trovare Papa Francesco.
      Non capisco il Suo commento, sinceramente. Se ha delle domande per me, Le faccia chiaramente, grazie. Sarò lieta a risponderLe. Saluti.

    • ALEKSANDRA MATIKJ (Presidentessa del "Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione")

      sig.ra Cristina Dell’Eva Smith o come si chiama veramente, La informo che Lei è nessuno per dirci a noi cosa dobbiamo fare o dove andare. Piuttosto, si informi meglio perché la Polizia postale scova anche chi si nasconde con davanti i profili falsi..

  5. ALEKSANDRA MATIKJ (Presidentessa del "Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione")

    Noi ed io non abbiamo mai scritto, detto o pensato che:
    “spacciatori e delinquenti non sono bestie”
    è un’invenzione e diffamazione scritta da Liguria Notizie nei nostri confronti ingiusta ed infondata.
    Anzi, proprio l’altra sera, sempre per lo stesso articolo, ho scritto e testualmente:
    “Credo che i delinquenti, tutti, debbano pagare per i propri delitti ma non hanno né nazione, né religione. Semplicemente, possono essere di qualsiasi nazionalità, regione sociale o religione, non per questo vanno paragonati ai Migranti od agli Italiani, è scorretto e molto ingiusto fare i paragoni del genere.”
    Dopo aver detto a Liguria Notizia, diverse volte e per iscritto e via telefono di modificare il titolo, la foto ed il Comunicato e niente di ciò è stato fatto, ci riserviamo di tutelarci legalmente.
    La notizia, come l’abbiamo scritta noi da pubblicare era ed è così:
    ““Aver risposto a un utente Facebook che definiva «bestie straniere» gli immigrati, oltre a una serie di polemiche non ancora del tutto sopite, costa un esposto al Presidente della Regione Giovanni Toti”: a nome del “Comitato per gli immigrati e contro ogni forma di discriminazione”, di cui è Presidentessa, Aleksandra Matikj ha depositato una segnalazione presso la Procura di Genova.

    “Denunciati per lo stesso motivo anche la redazione di “Vox News”, che avrebbe diffuso notizie false per mettere in cattiva luce gli immigrati, e l’utente Benny Vallone da cui è partita la definizione ‘bestie straniere’. In famiglia ci siamo sentiti molto male, feriti e tremendamente offesi, sentendo pubblicamente le offese diffamatorie contro noi stranieri, ci definivano bestie. Non possiamo assolutamente perdonare – ha aggiunto la Matikj – Anche diversi nostri amici migranti si sono sentiti molto addolorati per tali insulti pubblici e gratuiti, postati tranquillamente sulla pagina Facebook del Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti”.

    “Intanto come Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione” procediamo con le nostre iniziative politico sociali, in aiuto a chi discriminato oppure disagiato – ha proseguito – Proprio oggi abbiamo sollecitato al Governo Gentiloni e Presidente della Repubblica Mattarella una decisione sulla nostra proposta partita da Genova, in collaborazione con Don Luigi Ciotti dell’Associazione antimafia Libera, di ospitare le Persone colpite dal tragico terremoto nel Centro Italia nelle strutture che fanno parte dei beni confiscati alle mafie. Le persone, tutte ed ovunque, vanno aiutate, questo è quello che ci rende umani a tutti”, ha concluso la Matikj.”

    Come potete leggere, vedere e capire, noi ed io personalmente aiutiamo tutti, le Persone e vittime discriminate, a prescindere se Immigrati od Italiani. Gli spacciatori e la mafia, per chi dice qua che non la denunciamo, io l’ho denunciata, c’è scritto anche in questo articolo che parla di Marietto Rossi legato a Cosa Nostra ed attualmente in galera con la pena di ergastolo per un omicidio e lo spaccio di cocaina. Se l’aveste letto bene l’articolo, l’avreste capito, anziché soffermarvi solo sul titolo che per noi è diffamatorio perché io, noi, non lo abbiamo mai sostenuto visto che, da sempre, sosteniamo ed io personalmente sostengo che chi sia un criminale che paghi a Giustizia ma non si possono, né si devono fare dei riferimenti e generalizzare a nessun popolo, nazione o religione.
    Spero intanto che ora sia tutto chiarito da parte nostra, sempre che non venga cancellato questo commento ma ho preferito precisare come sono davvero andate le cose e come stanno.

    Ci e mi riservo comunque di tutelarmi/ci legalmente perché quanto fatto ed in questo modo ci danneggia ingiustamente.
    Credo inoltre che a nessuno di Voi possa far piacere sentirVi definire BESTIE o per le vostre madri, mogli, figlie o nipoti.. non è giusto, non è questo il modo di rappresentare una Regione da un Presidente che dovrebbe rappresentare anche noi in modo equo e costituzionale.

    Aleksandra Matikj
    (Presidentessa del “Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione”)

    Genova, 9 giugno 2017

    • LN non ha mai diffamato, né avuto mai intenzione di offendere nessuno. Tanto meno il Comitato Immigrati, né la sua presidente Aleksandra Matikj, né il presidente della Regione Giovanni Toti, né l’utente di Facebook abitante a Prè che senz’altro.

      Abbiamo quindi riportato i fatti nel pieno rispetto della legge, della libertà di stampa, del diritto-dovere di di critica e di cronaca.
      Purtroppo, l’immagine a corredo dell’articolo non è un fotomontaggio. Cordialità

      LN

    • ALEKSANDRA MATIKJ (Presidentessa del "Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione")

      “Purtroppo, l’immagine a corredo dell’articolo non è un fotomontaggio…”

      Non ho mai scritto io che sia un fotomontaggio l’immagine che Voi, da soli, avete messo in un articolo dove io Vi ho inviato ben 3 foto perché quelle erano le foto che riguardavano il nostro Comunicato stampa e non la foto che avete messo Voi e della quale ci dissociamo, così come anche dal titolo semplicemente perché pure io, da Migrante e da Residente nei vicoli di Genova dove ho risieduto da anni, ho denunciato il traffico di cocaina e le cosche mafiose, compresso uno dei più pericolosi boss mafiosi di Cosa Nostra e proprio da Residente nei Vicoli a Genova. E sono Migrante ed Extracomunitaria.
      Detto ciò, le volanti della polizia girano molto nei vicoli, così come anche ovunque, ci fermano a noi Migranti per chiederci il Permesso di Soggiorno per cui. Questo è il loro lavoro, fare i controlli ma non per questo chi fermano è uno spacciatore oppure un delinquente perché Migrante.

      Saluti,
      Aleksandra Matikj
      (Presidentessa del “Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione”discriminazione”)

      Genova, 23 giugno 2017

  6. Buonasera. Noi non abbiamo mai dato questo titolo inventato ai nostri danni e nemmeno la foto di Via Pre che mai abbiamo nominato, abbiamo preso la visione di ulteriore diffamazione nei i nostri confronti per cui, nostro malgrado e visto che i nostri appelli bonari non sono serviti a nulla, ci riserviamo di tutelarci legalmente. Saluti. Aleksandra Matikj (Presidentessa del “Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione”discriminazione”), Genova, 9 giugno 2017

  7. sig. Baldi, se lo tenga per se stesso questo commento e per chi l’ha insegnato di essere così.. grazie. Intanto, anche il Suo commento finirà presso le Autorità. Precisiamo che noi quel titolo non l’abbiamo mai pensato, né scritto ma è tutta colpa di Liguria Notizie che si è inventata quella frase e si rifiuta di cambiarla. Se legge comunque l’articolo, capirà. In ogni caso, non è questo il modo, il Suo, di rispondere alla notizia..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here