Come aprire un negozio di prodotti sfusi e alla spina

2
CONDIVIDI
Come aprire un negozio di prodotti sfusi e alla spina
Come aprire un negozio di prodotti sfusi e alla spina
Come aprire un negozio di prodotti sfusi e alla spina

GENOVA. 8 LUG. Aprire un negozio di prodotti sfusi e alla spina? In Italia si tratta indubbiamente di un’attività commerciale non ancora molto conosciuta: un grandissimo peccato, considerando che in un momento in cui l’attenzione all’eco-sostenibilità è ai massimi livelli, sono proprio attività di questo genere che danno una mano concreta al mercato e alla natura. Il motivo? I negozi di prodotti sfusi vendono solo alimenti naturali, privi di conservanti, e soprattutto lo fanno evitando gli sprechi e diminuendo l’accumulo di rifiuti. Per non parlare poi del lato economico: aprire un negozio del genere significa rivolgersi ad un giro di clienti davvero elevato, ed invadere un mercato ancora privo di protagonisti. Tanto che in tutta la Liguria, attualmente c’è un solo negozio di sfusi. Vediamo dunque come aprire un negozio di prodotti alla spina.

Scegliere la tipologia di prodotti da vendere

Come in ogni attività di vendita, la prima cosa che dovrete fare sarà scegliere la tipologia di prodotti da vendere nel vostro negozio alla spina. Una delle categorie più diffuse e remunerative è senza dubbio quella dell’alimentare: dunque vendita alla spina di alimenti quali grano, pasta, legumi, biscotti, olio, frutta secca, caramelle, zucchero e tante altre cose. Altrettanto interessante potrebbe essere l’opzione delle bevande (succhi di frutta e alcolici quali vino e birra). Una volta che avrete scelto, fate grande attenzione alle regole e alle limitazioni dei prodotti che venderete, dato che a seconda delle regioni italiane tali livelli potrebbero variare e, se non rispettati, esporvi a multe e chiusura del locale.

 

Dotarsi della giusta attrezzatura

Una volta che avrete aperto il vostro negozio di prodotti sfusi e alla spina, dovrete capire come risparmiare sulle piccole spese come le forniture, oppure i sacchetti che darete ai clienti per trasportare la merce acquistata. Il consiglio, in questo senso, è di acquistare i sacchetti per gli alimenti sui e-commerce specializzati come Eurofides, che vi garantiranno un risparmio economico davvero utile per avviare la vostra attività senza eccedere nelle spese. Ma Il negozio di prodotti sfusi è molto particolare e richiede anche un’attrezzatura specifica. Il consiglio è di acquistare i dispenser trasparenti per gli alimenti: vi saranno molto utili per attirare i clienti mostrando la bellezza dei chicchi di caffé, oppure la doratura del vostro grano. Inoltre, assicuratevi di acquistare recipienti a norma nel caso di prodotti deperibili.

Seguire l’iter burocratico con attenzione

Un aspetto fondamentale per l’apertura di un negozio alla spina è ovviamente quello della burocrazia, il cui iter dovrà essere seguito alla lettera per non violare alcuna regola. Nello specifico, dovrete innanzitutto aprire una P. Iva e mettervi in regola con l’Inps e l’Inail, iscrivendovi al registro di commercio. Fatto questo, dovrete anche comunicare al Comune l’avvio della vostra attività (entro 30 giorni), ottenere la certificazione HACCP (relativa alla sicurezza e all’igiene) e la certificazione UTIF, nel caso in cui vendiate anche alcolici. Dovrete inoltre assicurarvi che il locale adibito a negozio sia dotato di una destinazione valida per la vendita.

2 COMMENTI

  1. Come mai nn date notizia del vergognoso blocco di ieri Albenga Alassio Andora x corsa ciclistica?Ore sotto il sole cocente, code x chilometri!

  2. Gentile signora Rosaria, ci mandi le foto del blocco sotto il sole cocente. Non possiamo essere presenti ovunque. Cordialità LN

LASCIA UN COMMENTO