Home Cronaca Cronaca Genova

Coltivavano cannabis ‘per tirare avanti’: arrestati due disoccupati di Cogoleto

14
CONDIVIDI
Carabinieri sequestro (foto d'archivio)

GENOVA. 12 OTT. Avevano allestito una piccola coltivazione di marijuana in un terreno nell’entroterra di Cogoleto, ma già da qualche giorno erano controllati dai Carabinieri del Nucleo Operativo di Arenzano.

Due disoccupati di Cogoleto, un 48 enne, con qualche precedente, ed un 45 enne, ieri sono stati arrestati per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

I disoccupati avevano piantato e coltivato una decina di piante di cannabis in un terreno impervio ed incolto di via al Deserto, mimetizzate tra il resto della vegetazione.


Grazie all’attività informativa dei Carabinieri in pochi giorni la coltivazione è stata individuata e si sono iniziati gli appostamenti per individuare i malviventi.

Ieri sera, dopo alcuni giorni di osservazione, i due hanno raggiunto il terreno a bordo di un’autovettura Fiat Punto e, dopo aver prelevato alcune taniche di acqua, si sono addentrati nel bosco per raggiungere la coltivazione. mentre stavano innaffiando le piante, già alte e mature per il taglio, i Carabinieri sono entrati in azione e li hanno arrestati.

La successiva perquisizione nelle rispettive abitazione degli arrestati ha poi permesso di sequestrare altri 500 grammi di marijuana, già essiccata e pronta per lo spaccio, conservata in barattoli di vetro.

Sono ora in corso le indagini per individuare eventuali complici e clienti.

 

14 COMMENTI

  1. hanno fatto bene…..se non li beccavano avevano il lavoro che il governo abusivo non è in grado di dare….invece se vieni beccato vai nelle patrie galere italiane…..vitto…alloggio e stipendio….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here