Home Cronaca Cronaca Genova

Coltello e minacce, la convivente lo denuncia: calabrese finisce a Marassi

0
CONDIVIDI
Una cella di Marassi

GENOVA. 3 GIU. I Carabinieri di Arenzano, in esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso dal gip del Tribunale di Genova, hanno tratto in arresto per i reati di maltrattamenti in famiglia e minaccia grave un 32enne calabrese, gravato da pregiudizi di polizia.

Il giovane è stato ritenuto responsabile di ripetuti maltrattamenti nei confronti della convivente, che secondo la denuncia sarebbe stata costretta a subire negli ultimi mesi reiterate minacce di morte anche con l’utilizzo di un coltello ed in presenza dei propri figli minori.

Il calabrese è stato rinchiuso nel carcere di Marassi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here