Clochard picchiato e seviziato con crudeltà, arrestato un romeno

5
CONDIVIDI
Un posto di blocco della polizia
Un posto di blocco della polizia: la squadra Mobile ha arrestato un romeno, ritenuto responsabile della crudele aggressione e violenza a un senzatetto
Un posto di blocco della polizia: la squadra Mobile ha arrestato un romeno, ritenuto responsabile della crudele aggressione e violenza a un senzatetto

GENOVA. 12 MAG. Ai poliziotti non ha saputo dare nessuna motivazione logica per il pestaggio a sangue, le torture e le sevizie inflitte per alcune ore, anche con un martello, al clochard 55enne disabile psichico trovato privo di sensi e gravemente ferito l’altra notte in lungomare Canepa, poco lontano dal comando provinciale della Guardia di Finanza.

Un romeno di 53 anni è stato arrestato dagli investigatori della squadra Mobile di Genova con le accuse di sequestro di persona, violenza sessuale e lesioni aggravate. Nel ricovero di fortuna, indicato dalla vittima, dove sarebbero avvenute le violenze, i poliziotti hanno trovato la catena con cui la vittima sarebbe stata legata al collo, un bastone e un manico di martello, entrambi sporchi di sangue. L’immigrato aguzzino stava consumando il pasto e bevendo, come se nulla fosse.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, la vittima e il carnefice si sarebbero incontrati martedì scorso mentre rovistavano insieme in un cassonetto della spazzatura, poi lo straniero avrebbe invitato il 55enne nella baracca dove sarebbero avvenute le violenze.

5 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO