Chiazza al largo nel savonese, camion pulizia s’insabbia a Pegli

10
CONDIVIDI
Un pallone intriso di petrolio sulla spiaggia di Pegli
Un pallone intriso di petrolio sulla spiaggia di Pegli
Un pallone intriso di petrolio sulla spiaggia di Pegli

GENOVA. 22 APR. Una chiazza o “iridescenza” lunga circa tre miglia e larga 200 metri è stata avvistata prima davanti a Varazze e poi quasi a Loano, ma ora si starebbe spostando a circa 4 miglia al largo della costa del ponente. In un primo momento sono usciti i mezzi della Capitaneria di porto, ma secondo i primi accertamenti non ci sarebbe un’emergenza ambientale.

Sul Polcevera è corsa contro il tempo per rimuovere almeno il 90% dell’emulsione oleosa. L’allerta meteo gialla per pioggia e temporale s’inizia alle 22. E’ stata prevista la chiusura della strada a alto del torrente per consentire un traffico più agevole per i mezzi di pulizia come i 50 autospurghi impiegati in zona.

In spiaggia a Pegli, dove ieri è sbarcato il petrolio, oggi si è purtroppo verificata una falsa partenza dei lavori di pulizia. Il camion degli operatori giunti sul litorale per aspirare il bitume si è insabbiato rimanendo bloccato. Per riprendere la strada e proseguire la bonifica gli operai sono stato costretti ad attendere l’arrivo dei vigili del fuoco, che con una jeep hanno trainato e rimesso in strada il camion. Ora i lavori a Pegli stanno proseguendo.

 

L’episodio dimostra quanto sia convulsa in queste ore la corsa contro il tempo della grande macchina della bonifica messa in campo da Iplom per raggiungere l’obiettivo imposto dal governatore della Liguria Giovanni Toti. Il sindaco Doria e l’assessore Crivello a Iplom: “Fate presto, vi teniamo gli occhi addosso”. Il sindaco Doria ha inoltre dichiarato che “forse” le panne alla foce del POlcevera sono state posizionate in ritardo.

 

10 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO