CHIAVARI NON VUOLE IL DEPURATORE COMPRENSORIALE

0
CONDIVIDI

depuratore levaggiCHIAVARI 10 OTT. A conclusione dell’assemblea pubblica dei comitati contro il depuratore comprensoriale, svoltasi la sera del 9 ottobre, i sindaci di Chiavari e Lavagna Roberto Levaggi e Pino Sanguineti hanno elaborato un documento da inviare agli enti della Regione Liguria in cui si confermano le ragioni di contrarietà, così riassunte:

L’impatto ambientale dell’opera, i tempi di realizzazione e gli influssi sull’economia locale e turistica, le molteplici idee di progetto alternative all’area di colmata. Ha coordinato l’incontro Massimo Maugeri di Legambiente, sono intervenuti, tra gli altri, il tecnico Biagio Senise, che ha ribadito l’opportunità dei due impianti di vallata e la possibilità di costruirne uno negli spazi del porto di Lavagna.

IMG_8311[1]A parte qualche intervento sugli aspetti prettamente tecnici si è puntato sull’impatto ambientale, sui danni di immagine per il turismo, gli enormi costi dell’opera, sullo spreco di suolo pubblico cioè la colmata di Chiavari destinato nel Puc a distretto di cambiamento, cioè un’area di sviluppo produttivo, culturale, turistico che verrebbe danneggiata dalla presenza di un mega impianto. Dopo alcuni interventi polemici il primo cittadino di Chiavari puntualizza: «Non ho mai detto che metterò a disposizione di Ato l’area di Preli per preservare la “colmata”.

 

Ho detto semmai – puntualizza Levaggi – che la città ha già un depuratore a Preli, nato negli anni Settanta, che raccoglie anche parte dei liquami di Leivi e Zoagli, che ha eseguito i lavori richiesti ed è omologato fino al 2023.

Pertanto non capisco per quale motivo dovrebbe ospitare depuratori di chi, nel tempo, non ha provveduto a costruirli o adeguarli alle nuove normative». Roberto Levaggi seguita e conclude «Lunedì porterò a Genova le prime 3.500 firme raccolte. Noi il depuratore a Chiavari, essendone già dotati, non lo vogliamo. Poi sarà la Regione, forse con un passaggio in Commissione Ambiente e comunque in giunta a decidere.» ABov

LASCIA UN COMMENTO