Home Cultura Cultura Genova

Chiavari: è mancato a 101 anni Ezio Starnini: “Una leggenda”

0
CONDIVIDI
Il com.te Andreatta ed Ezio Starnini

CHIAVARI. 2 SET. Ieri, primo settembre, è mancato Ezio Starnini, a 101 anni. Una persona dalla vita straordinaria. A 16 anni si imbarca sui grandi transatlantici, prima sul Giulio Cesare poi il Rex e il Conte di Savoia. Negli ultimi 35 anni della sua vita si  dedica al Museo Marinaro di Chiavari “Tommasino Andreatta” e alla sua grande passione scrivere.

“Una leggenda” con queste parole il com.te Ernani Andreatta, definisce il suo amico Ezio, entrambi legati dalla romantica passione per il mare e le navi. Pubblichiamo un dettagliato ritratto di Ezio Starnini scritto da Andreatta in occasione del 99° compleanno dello scomparso. ABov

“E’ sicuramente l’ultimo superstite di quel tempo straordinario che fu l’era dei Transatlantici. Ha conosciuto sul “Rex” sia il Comandante Francesco Tarabotto di Lerici che il Comandante del “Conte di Savoia” Antonio Lena di Riva Trigoso. A soli 16 anni, nel 1931 imbarcò sul Giulio Cesare e quindi sul prestigioso “Rex” il 26 settembre del 1932. Il 9 novembre del 1932 imbarca come “Piccolo di Camera” sul conte di Savoia dove vi resta ben 16 mesi.


Le sue mansioni a bordo erano quelle di “ascensorista” e accompagnava i passeggeri su e giù nei meravigliosi saloni progettati dagli architetti Gino, e Mariano Coppedè. Per manovrare quegli stupendi ascensori o salottini in miniatura, come ricorda sempre Starnini, non c’erano bottoni, ma soltanto una maniglia dorata che a seconda delle posizioni portava l’ascensore ai vari piani della nave.7 anni di militare di cui 4 anni di guerra.

A Genova si diplomò ragioniere e a guerra finita svolse tale mansione per quasi quattro anni, segretario dell’Associazione “Vittime Civili di Guerra” da lui stesso fondata e altri 26 anni in una nota società petrolifera americana. Nel 1992 il volume “Era il tempo” ottiene il primo posto nel concorso letterario “Trichiana Paese del Libro”.

Nel 1998 col romanzo “l’Ingegnere utilizzato” si cimenta nel giallo ottenendo consensi. Pubblica quindi la prima edizione di “Il tassello mancante” seguito da “Il tassello giallo” e la seconda edizione di “Il tassello mancante” Edizioni Gammarò. Ha al suo attivo una trentina di racconti e saggi sui Quaderni dell’”Agave“, Centro di Cultura in Chiavari, di cui è socio fondatore.

Quale appassionato narratore e saggista è noto, ma ora è veramente un inedito romanzo ritrovare Starnini nonostante qualche “acciacco”,ancora in buona salute, perché a 99 primavere pensiamo sia senza alcun dubbio l’unico superstite degli equipaggi delle navi di quell’epoca irripetibile.

Vive a Chiavari, in un bell’appartamento di Corso Italia appunto insieme alla sua gentile Signora Flora dove hanno trascorso ben oltre 40 degli oltre 70 anni di felicissima unione matrimoniale. A Ezio Starnini gli Auguri più sinceri del Museo Marinaro Tommasino-Andreatta dove è ricordato accanto ai modelli del Rex e del Conte di Savoia dove lui …. c’era!”

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here