Champagnat, nuovo presidio dei lavoratori: non rispettati accordi

0
CONDIVIDI
Chamapgnat, nuovo presidio dei lavoratori: non rispettati accordi
Champagnat, nuovo presidio dei lavoratori: non rispettati accordi
Champagnat, nuovo presidio dei lavoratori: non rispettati accordi

GENOVA. 12 AGO. Questa mattina gli ex dipendenti del Centro Sportivo Champagnat hanno manifestato con un sit-in davanti all’Istituto scolastico a causa del mancato rispetto di quanto stabilito nell’accordo di conciliazione sottoscritto da ogni dipendente in data 29 luglio.

Infatti l’ 8 agosto i Fratelli Maristi ed i rappresentanti di Conad e Virgin Italia si sono incontrati alle ore 12 a Tursi con il Vicesindaco Bernini.

Alle ore 15 avrebbero dovuto incontrarsi presso l’Istituto Champagnat con le organizzazioni sindacali, ma la Virgin Italia ha declinato. Non ha reputato opportuno incontrare le OSS.

 

Pertanto, considerando che i Fratelli Maristi hanno sottoscritto l’impegno di aprire questo tavolo di trattative entro e non oltre il 10 agosto, garantendo così ai dipendenti l’impegno a ricollocarli, oggi, con le loro famiglie, hanno protestato per il mancato rispetto dell’accordo.

Nel verbale della riunione del 29 luglio i Fratelli Maristi avevano chiesto di levare il presidio fuori dal cancello della scuola. I dipendenti lo hanno fatto, rispettando tale richiesta. Il 1° di agosto tecnici della Virgin Italia hanno invaso il Centro per prendere visione degli impianti. Non solo: nella stessa settimana sono state smantellate tutte le apparecchiature delle palestre, e portate via. Dove? non si sa.

Ed oggi, è stata isolata una zona del Centro, attigua all’asilo, dove sono già iniziate le demolizioni e dove per anni era alloggiata la segreteria del centro. (nelle foto: il presidio degli ex lavoratori dello Champagnat e l’inizio dei lavori).

LASCIA UN COMMENTO