Cessata emergenza nel savonese, nei prossimi giorni a Genova

0
CONDIVIDI
Lo sversamento del greggio nel Polcevera
Lo sversamento del greggio nigeriano della Iplom nel Polcevera
Lo sversamento del greggio nigeriano della Iplom nel Polcevera

GENOVA. 24 APR. Cessata emergenza. Da domenica è la prima volta che si ascoltano le due parole, che tutti aspettavamo. Oggi per il savonese, nei prossimi giorni per Genova. Nel disastro ecologico è andata ancora di lusso perché innanzitutto domenica sera sono intervenuti tempestivamente i vigili del fuoco. Poi, non è piovuto molto e i rappresentanti delle istituzioni si sono dati una mossa, mettendo il fiato sul collo alla Iplom, che ha lavorato a ritmi sostenuti.

“Cessata emergenza locale nel savonese, Loano e Sanremo. Le nostre motovedette sono uscite anche questa mattina e i controlli hanno dato esito negativo. Lo stato di emergenza locale permane a Genova, davanti al Polcevera, dove stiamo lavorando per aggredire le chiazze rimaste. Molto dipende dai lavori nel torrente e alla foce, ma se andiamo avanti così credo che potrà cessare nel giro di alcuni giorni, sicuramente entro un mese”.

Lo ha detto poco fa il contrammiraglio Giovanni Pettorino, commissario dell’autorità portuale di Genova e comandante della Capitaneria di porto, che a bordo di un mezzo della Guardia costiera stamane ha perlustrato lo specchio antistante Multedo e Pegli, ricevendo via radio i rapporti dal ponente ligure.

 

Alcuni hanno spiegato che il disastro ecologico avvenuto domenica scorsa non è stata un’altra Haven. Infatti, solo alcune “iridescenze” non pericolose per l’ambiente, sono state avvistate nell’imperiese verso la Francia. Il catrame in spiaggia a Pegli e Savona (foce fiume Letimbro) è stato rimosso in queste ore. Prosegue il lavoro di uomini e mezzi nello specchio acqueo antistante il Polcevera e sul letto del torrente.

LASCIA UN COMMENTO