Home Cronaca Cronaca Genova

Cerca d’imbarcarsi con moto rubate: tunisino arrestato

0
CONDIVIDI
Cerca d’imbarcarsi con moto rubate: tunisino arrestato

GENOVA. 5 DIC. Agenti del Commissariato Pré hanno effettuato, sabato mattina, un servizio straordinario di controllo del territorio, finalizzato alla vigilanza del Porto e del Terminal Traghetti, avvalendosi di personale delle Forze territoriali, di 4 equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine e di militari dell’Arma dei Carabinieri.

Il servizio è stato incentrato sulla tutela dei luoghi da maggiore aggregazione di persone, quali i varchi di imbarco, il centro commerciale presso il Terminal e le zone di parcheggio.

Nel complesso sono state identificate 19 persone e controllati 9 veicoli.


In particolare, presso il Varco Albertazzi gli agenti hanno controllato un furgone con targa francese, con alla guida un tunisino di 32 anni residente in Francia, in procinto di imbarcarsi sul traghetto diretto a Tunisi.

Ad insospettire gli agenti il forte odore di benzina proveniente dal mezzo al cui interno, nascosti tra bagagli e masserizie di vario genere, erano occultati 2 ciclomotori con targa francese.

Sentito in merito, l’uomo non è stato in grado di giustificare il possesso dei mezzi, non avendo con sé né le chiavi di accensione, né le carte di circolazione né alcuna ricevuta di acquisto. Successivi accertamenti hanno consentito di accertare che i due ciclomotori erano stati rubati in Francia.

Per tale motivo, il 32enne è stato arrestato e tradotto presso il carcere di Marassi.

I due ciclomotori, il furgone ed il biglietto per la Tunisia sono stati sequestrati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here