CERCA DI METTERE FETTA DI POMODORO NELL’URNA ELETTORALE

0
CONDIVIDI
seggio-elettorale-albaro

seggio-elettorale-albaroGENOVA. 4 GIU. Sono stati aperti dal sostituto procuratore di Genova Cristina Camaiori due fascicoli per episodi accaduti il 31 maggio scorso, durante la consultazione elettorale.

Il primo riguarda un uomo di 52 anni che è stato accusato di danneggiamento aggravato in quando, dopo la votazione, nel seggio elettorale n. 3 di Serra Riccò, ha cercato di infilare nell’urna la scheda con all’interno una fetta di pomodoro.

Il presidente del seggio si è insospettito in quanto l’uomo aveva diverse difficoltà ad inserire la scheda nell’urna.

 

Il secondo episodio è accaduto a Genova. Qui un elettore, in violazione della normativa vigente in materia di segretezza nell’espressione di voto che vieta di entrare nelle cabine muniti di apparecchiature fotografiche o atte a fare riprese di qualsiasi tipo, avrebbe fotografato la propria scheda elettorale.

In questo caso i presenti avrebbero sentito il tipico rumore dello scatto di un apparecchio fotografico e aveva chiamato i carabinieri.

LASCIA UN COMMENTO