Home Politica Politica Genova

Centri procreazione assistita in Liguria, RaS: serve coordinamento

0
CONDIVIDI
Finalborgo, neonata muore nella culla dei genitori

GENOVA. 30 SET. Un coordinamento che garantisca i migliori standard nella procreazione medicalmente assistita: a chiederlo è Rete a Sinistra, con una mozione presentata ed approvata questa mattina in consiglio regionale.

“A giugno di quest’anno l’Agenzia Nazionale dei Servizi Sanitari Regionali ha segnalato che in Liguria non è stata attuata alcuna buona pratica per aumentare qualità e sicurezza nella procreazione assistita. Questo succede proprio perché manca un coordinamento regionale: la mozione discussa oggi parte da questa considerazione –dichiara il consigliere regionale di RaS Gianni Pastorino – In questa regione esistono due centri per la procreazione assistita, uno al San Martino ed uno all’ospedale Evangelico: bisogna ottimizzare quello che abbiamo, lavorare per migliorare l’operatività e l’efficienza di entrambe le strutture, però valutando in prospettiva se abbia senso mantenere 2 unità di questo tipo, vista la particolare condizione demografica della Liguria”.

“Data l’età media molto avanzata della popolazione, e il conseguente aggravio sui bilanci sanitari, non possiamo permetterci la mancato sinergia dei 2 centri  – precisa Pastorino – o addirittura di ritrovarci con una struttura inutilizzata o sottoutilizzata, che drena risorse utili per l’apertura di altri presidi sanitari magari più idonei all’attuale scenario demografico. Considerando che la Liguria è la regione italiana in cui le donne intraprendono più tardi la gravidanza, spesso oltre i trent’anni, quanto denunciato dall’Agenzia Nazionale dei Servizi Sanitari Regionali appare particolarmente grave. Ci auguriamo che il voto positivo alla nostra mozione (all’unanimità) determini il coordinamento delle due strutture per far fronte ad oltre seicento richieste ogni anno, recuperando anche i casi fuori regione”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here