Home Spettacolo Spettacolo Imperia

“CENTO CENE PER SLOW WINE” IL 22 NOVEMBRE AD ONEGLIA

0
CONDIVIDI

slowwine14lnIMPERIA. 20 NOV. Da tempo Slow Food propone una guida estremamente interessante: Slow Wine; una lettura dedicata ai produttori e ai loro vini che in guida sono stati segnalati come vini quotidiani, vini slow e grandi vini Nazionali.

La condotta Riviera Fiori Alpi Marittime, per il terzo anno consecutivo, aderisce all’iniziativa CENTO CENE PER SLOW WINE, interessante itinerario enogastronomico che nel mese di novembre coinvolge ristoranti, osterie, enoteche sparse per lo stivale, dedicando una cena a tema il cui menù è condizionato dai vini presentati.

La serata di venerdì 22 novembre, al Ristorante Dalla Padella alla Brace di Imperia Oneglia in Via Ospedale 31, con inizio alle 20,30, aspetteremo soci e amici per condividere questo intrigante viaggio tra vino e cibo straordinario; tutti gli intervenuti riceveranno in omaggio la guida Slow Wine 2014.


Il piacevole locale sito nel “caruggio” principale di Oneglia, facilmente raggiungibile da Via Bonfante, è la prima traversa verso monte provenendo da Genova; antico come struttura recente come ristorante è gestito, con abilità, gentilezza e simpatia, da Silvia che coordina uno staff affiatato con il figlio Andrea ai fornelli a dirigere un gruppo di collaboratori d’eccezione.

Il giovane cuoco, soltanto ventisei anni, ha coniugato passione e tradizioni di famiglia riuscendo ad acquisire consapevolezza e professionalità “per quanto riguarda il tema della cena io vedo il nostro territorio, molto schematicamente, come un sottile lembo di terra tra il mare e le Alpi marittime.-Commenta Andrea – il prodotto principe protagonista della nostra offerta è e sarà sempre il pescato del nostro golfo, ma vista la nostra conformazione geografica, trovo imprescindibile l’interscambio di prodotti e sapori con il basso Piemonte e non solo. Detto ciò non intendo la cucina in generale come uno scompartimento chiuso, ancor meno la nostra, per i motivi suddetti la cucina deve in continuazione ricercare quella “contaminazione” che la rende speciale; ritengo sia uno degli aspetti più stimolanti del nostro lavorare. l’interscambio di prodotti e sapori e l’abbinamento di cibi e vini di queste due terre, Liguria e Piemonte appunto, cosi diverse ma così vicine è riscontrabile nella tradizione e da rivisitare nell’innovazione.

Idee chiare e concetti semplici con l’utilizzo di prodotti di filiera corta e Presidio; come il menù che ci proporranno:

– Salsiccia di Bra al Vermentino su bagna cauda leggera con tocchetto di salsiccia cruda – Cima alla maniera di Oneglia con salsa verde ed insalatina di fagioli di Conio, e cipollotti – Maltagliati di grano saraceno integrale al sugo di coniglio grigio di Carmagnola – Gnocco con fonduta di toma di Pigna e pecora Brigasca – Roast-Beef di filetto di Fassona, con riduzione al Rossese superiore con flan di zucca-trombetta di Albenga – Stroscia all’olio nuovo con zabaione al Rossese – Frittelle di mele e zibibbo

Per la preparazione della cena verranno utilizzati i seguenti presidi Slow Food: Fagioli di Conio; Aglio di Vessalico; Coniglio grigio di Carmagnola; Toma di pecora brigasca e come piatto principale il filetto di Fassona, razza piemontese, della cooperativa La Granda.

I Vini, protagonisti della serata, tutti presenti sulla guida Slow Wine 2013:
– Maria Donata Bianchi – Riviera Ligure di ponente Vermentino 2012 – Vino Slow – Bianco – Liguria – Castello di Verduno – Verduno Pelaverga Basadone 2012 – Vino Slow – Rosso – Piemonte – Grosjean – Fumin Vigna Rovettaz 2010 – Vino Slow – Rosso – Valle d’Aosta. – Elvio Cogno – Barolo Bricco Pernice 2008 – Vino ORO – Rosso – Piemonte – Il Negrese – C.P. Malvasia Passito 2011 – Vino ORO – Dolce – Emilia-Romagna

I vini saranno serviti nell’ordine elencato con i piatti di cui sopra. Il Fumin verrà abbinato sia ai maltagliati che allo gnocco.

Prenotazioni: Sergio Tron (335/6456336) oppure Angelo Cirillo (333/6744441) e-mail a cirillo@uno.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here