Home Politica Politica Genova

Censura per assessore Mai, M5S: domani in consiglio regionale sarà battaglia

1
CONDIVIDI
De Ferrari, Salvatore, Melis, Tosi e Pisani: consiglieri regionali M5S

GENOVA. 15 MAG. Domani in Consiglio regionale, al primo punto dell’Ordine del giorno, si discuterà la mozione di censura del MoVimento 5 Stelle nei confronti dell’assessore Mai “ormai sempre più nel caos, sconfessato dalla propria maggioranza sui parchi e persino dal suo stesso partito, come è avvenuto oggi in Commissione regionale su proposta e disegno di legge che riguarda la rete sentieristica ligure”.

Lo hanno annunciato oggi i consiglieri regionali del M5S Fabio Tosi e Marco De Ferrari.

“Il caso del parco di Montemarcello Magra e il voto della maggioranza di centrodestra contro le modifiche dell’assessore – hanno aggiunto Tosi e De Ferrari – hanno messo a nudo, giorni fa, una spaccatura interna ormai fin troppo evidente e l’incapacità da parte di Mai di far valere il peso del suo assessorato. Spesso assente, abbandonato dai suoi, più volte smentito dai territori (vedi il caso maricoltura a Nervi e la gestione del dop taggiasca a Imperia), di fatto commissariato sulla caccia dal presidente-cacciatore Bruzzone, in quasi due anni Mai ha collezionato una serie incalcolabile di inciampi ed errori.


La Liguria ha bisogno di un assessore all’Agricoltura capace di rilanciare le eccellenze del nostro territorio e di valorizzare la nostra terra e con l’autorevolezza necessaria per tutelare coltivatori e piccole imprese in un momento delicatissimo per il loro futuro. Per questo rilanciamo con ancora più convinzione la mozione di censura nei confronti dell’assessore Mai. Domani sarà battaglia in Aula consiliare”.

Anche il Pd e Liberamente Liguria oggi si sono schierati duramente contro l’assessore Mai, che però ha incassato il sostegno dalla giunta Toti e della maggioranza.

“Tempesta in un bicchier d’acqua – ha replicato l’assessore Mai – tutte le polemiche sono enfatizzate ad arte dalle opposizioni. Stamane abbiamo deciso insieme al collega di maggioranza Alessandro Puggioni (Lega) di portare avanti due provvedimenti in modo separato, per arrivare ad un’approvazione più rapida. Decisione motivata esclusivamente dal carattere di urgenza del ddl, che consente l’utilizzo di fondi Psr per il recupero della rete escursionistica ligure”.

 

 

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here