Celebrazione 164° Polizia, Montemagno: “esserci sempre!”

0
CONDIVIDI
Le celebrazioni per il 164° della polizia di stato, il questore Vincenzo Montemagno
Le celebrazioni per il 164° della polizia di stato, il questore Vincenzo Montemagno
Le celebrazioni per il 164° della polizia di stato, il questore Vincenzo Montemagno

GENOVA. 26 MAG. Oggi, presso la Stazione Marittima è stato celebrato il 164° anniversario della Polizia di Stato.

La cerimonia è stata l’occasione per il questore Vincenzo Montemagno di tirare il bilancio degli ultimi dodici mesi di lavoro a Genova e di spiegare nel suo discorso il leitmotiv ‘esserci sempre!’

In evidenza ci sono le estorsioni e le truffe agli anziani ed su internet.

 

Per quanto riguarda le estorsioni si è passati da 24 a 45 casi comprese quelle agli anziani e ai minori.

Fra aprile 2015 e marzo di quest’anno i raggiri sono stati 444 contro i 355 del 2015; i casi di stalking sono passati da 70 a 80.

Per il resto la criminalità è in calo con gli arresti in aumento si parla di 50 in più rispetto l precedente periodo.

223 sono state le rapine, mentre nell’anno passato, 251. I furti, 6389, contro i 7336, 126 gli scippi. Il borseggio è in diminuzione anche se resta molto alto: 1789 contro i 2107 dell’anno passato.

I furti in abitazione 860, i 1073 e di veicoli, mentre 596 quello dei veicoli.

Al bilancio delle attività sono seguiti gli encomi per i dirigenti e gli agenti che si sono messi in evidenza con operazioni degne di nota.

In collaborazione con l’Ufficio Storico della Polizia di Stato è stata allestita la mostra “In nome della Legge” che ripercorre, evidenziando gli atti eroici, il coraggio e l’estremo sacrificio dei poliziotti, sin dalla fondazione, nel 1852, del Corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza.

LASCIA UN COMMENTO