Home Cronaca Cronaca Genova

Cavo gru spezzato, 54enne muore mentre lavora su chiatta Aqua di Lavagna

0
CONDIVIDI
Ambulanza 118 (foto d'archivio)

Incidente mortale a Lavagna. Il lavoratore deceduto stamane mentre era impegnato su una chiatta della società di allevamento di pesci “Aqua di Lavagna” si chiamava Vincenzo Anselmi, aveva 54 anni, era nato a Milano, ma da tempo risiedeva a Rapallo.

L’altro lavoratore rimasto coinvolto nell’incidente è Paolo Cò, 27 anni, cugino del proprietario dell’azienda, che è stato trasportato in codice rosso al San Martino di Genova. Avrebbe riportato amputazioni e ferite al torace.

I militari della Capitaneria di porto stanno cercando di ricostruire la dinamica dei fatti e, per coordinare le indagini, sul posto è intervenuto anche il pm genovese Marcello Maresca.


Secondo i primi accertamenti, non ci sarebbero testimoni diretti dlel’incidente in quanto la persona morta e il ferito erano soli a bordo della chiatta, dotata di una piccola gru usata per spostare le vasche dell’impianto di allevamento di pesci e le reti con il pescato, ma verosimilmente potrebbero essere stati colpiti da un cavo in tensione che si è spezzato.

Al lavoro c’erano anche alcuni sub che a quanto pare erano sott’acqua al momento dell’incidente mortale: si sarebbero accorti della tragedia solo quando sono riemersi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here