Castiglione, ucraino irregolare sorpreso a lavorare in azienda agricola

2
CONDIVIDI
Alcuni contadini: a Castiglione Chiavarese i carabinieri hanno pizzicato un ucraino irregolare lavorare in un'azienda agricola

GENOVA. 15 SET. Non solo a Rosarno. Capita anche a Castiglione Chiavarese, entroterra di Sestri Levante.

Ieri pomeriggio, i carabinieri dell’aliquota Radiomobile di Sestri Levante, a conclusione di accertamenti, hanno denunciato, per violazione sulle norme dell’immigrazione, un cittadino ucraino di 55 anni, domiciliato a Castiglione Chiavarese, disoccupato.

L’immigrato è stato sorpreso a lavorare presso un’azienda agricola del luogo, sprovvisto di documenti di soggiorno sul territorio Nazionale.

 

Sono in corso indagini anche nei confronti del responsabile dell’azienda agricola.

 

2 COMMENTI

  1. Esatto, bravissima: a quanto pare (il paese è piccolo, non siamo né a Milano né a Reggio Calabria) lavorava ogni tanto per vivere onestamente e -per quanto risulta- era pagato altrettanto onestamente.
    Congratulazioni comunque al giornalista che ha scritto il titolo di questa “notizia da prima pagina”: la fantasia non gli manca… e forse nemmeno il senso della realtà.
    Il giornale gli regali un bel viaggio-premio a Rosarno: gli sarà utile per capire certe elementari differenze.

LASCIA UN COMMENTO