Castelletto, salvo il 13enne che tentò il suicidio

0
CONDIVIDI
Il 13enne si era lanciato nel vuoto da una passerella di via Lanata a Castelletto
Il 13enne si era lanciato nel vuoto da una passerella di via Lanata a Castelletto
Il 13enne si era lanciato nel vuoto da una passerella di via Lanata a Castelletto

GENOVA. 8 DIC. Si era gettato nel vuoto dalla passerella di casa perché aveva paura di essere sgridato dai genitori. Il tredicenne è stato ricoverato per settimane in ospedale, in bilico tra la vita e la morte. Un volo di quindici metri per tentare il suicidio. Adesso è uscito dalla terapia intensiva ed è stato trasferito dal San Martino a un centro di riabilitazione fuori Genova. I medici hanno escluso lesioni gravi alla spina dorsale. Potrà farcela, anche se saranno mesi duri.

Il ragazzino pensava di ricevere una punizione dopo una bravata a scuola che avrebbe fatto insieme ai compagni e ai primi di novembre, invece di rientrare per la cena, si era gettato nel vuoto dalla passerella che collega la strada con il portone di casa in via Lanata a Castelletto.

LASCIA UN COMMENTO