Home Politica Politica Genova

Cassimatis leonessa attacca Pirondini e M5S: poca informazione e trasparenza

7
CONDIVIDI
Marika Cassimatis con Paolo Putti entrambi candidati sindaci ex M5S

GENOVA. 26 MAG. La candidata sindaca ex M5S Marika Cassimatis, si toglie le vesti di agnellino e torna a fare la leonessa puntando sostanzialmente il dito contro il movimento di Beppe Grillo, il candidato sindaco pentastellato Luca Pirondini e la “fedelissima” consigliera regionale Alice Salvatore.

Lo ha fatto oggi con un lungo post pubblicato su Facebook.

“L’8 Gennaio scorso sul Blog del Capo del Movimento 5 Stelle è uscita una richiesta particolare, si chiedeva agli iscritti di far passare il M5S Europa dal gruppo EFDD ad Alde, ricordiamo tutti come andò a finire, una pessima figura condita da dichiarazioni tipo : abbiamo fatto tremare il potere.


http://www.beppegrillo.it/…/votazione_online_il_gruppo_poli…

Ma di ciò si è già parlato e scritto abbastanza, vorrei invece porre l’attenzione su un’altra cosa, rileggendo il testo di quel post ho notato un particolare trafiletto che prima e’ passato in secondo piano, recita:

“Far parte di un gruppo politico significa avere diritto di parola durante le sessioni plenarie del Parlamento, essere rappresentati all’interno della Conferenza dei Presidenti, avere la possibilità di seguire l’iter legislativo come autori di regolamenti europei, ottenere fondi da spendere sul territorio, per le numerose attività d’informazione e formazione, rivolte ai cittadini italiani ed europei.”

La mia attenzione si ferma sulla frase “ottenere fondi da spendere sul territorio” e continua “per le numerose attività d’informazione e formazione rivolte ai cittadini”.
Ma esattamente di quali fondi stiamo parlando? E di quanto si tratta?
Ma soprattutto, dove sono rendicontati, in cosa sono stati spesi, questi fondi?
Le attività sul territorio quali sono? E quante?

Il M5S si è sempre autofinanziato ed ha rinunciato ai rimborsi elettorali ma sembra un il gioco delle 3 carte, rinuncia da una parte ai rimborsi elettorali e poi invece usa i fondi che arrivano al gruppo europeo che sono comunque soldi dei cittadini;
Ci vorrebbe chiarezza e attendiamo risposte dai portavoce o dal Capo del Movimento.

Il 29 novembre 2016 Roberta Lombardi chiede ai parlamentari degli altri partiti TRASPARENZA sulle rendicontazioni delle loro spese, di seguito il post:

“non sarebbe corretto nei confronti dei cittadini IMPORRE ai parlamentari una RENDICONTAZIONE TRASPARENTE di tutte le spese di mandato? “

Richiesta corretta, per carità, quando si parla di trasparenza, siamo tutti concordi, ma perché tale trasparenza richiesta ad altri invece non è di casa in alcuni luoghi del M5S stesso?
Qui in Liguria sembra impossibile sapere in cosa consistano le “spese” dei singoli eletti in Regione, nonostante sia la stampa che gli attivisti in passato abbiano richiesto spiegazioni e trasparenza.
Le spese continuano a oscillare mese dopo mese senza nessuna pezza giustificativa.

http://www.m5sliguria.it/trasparenza/

In cosa consistono le spese?
Sono giustificate?
Non dovrebbero gli elettori del M5S pretendere di conoscere i loro soldi per cosa vengono usati?
Magari il fine può essere dei più nobili, ma allora perché non pubblicare tutto on-line come promesso in campagna elettorale?
Attendiamo con ansia la pubblicazione di tutti gli scontrini delle spese dei singoli eletti della Regione Liguria, il loro stipendio lo paghiamo tutti ed è giusto che mantengano le promesse fatte.
La trasparenza si pratica, non si annuncia.
Se si chiede trasparenza ad altri bisogna essere i primi ad attuarla.

Ps:
Come mai esiste un Codice di Comportamento per gli eletti in Europa:
http://www.beppegrillo.it/…/codice_comportamento_europee.php
esiste un Codice di Comportamento per gli eletti in Parlamento
http://www.beppegrillo.it/…/codice_comportamento_parlamenta…
ma manca un Codice di Comportamento per gli eletti in Regione?.
Quanto e’ lunga la strada da percorrere per la coerenza? #listacassimatis#genova2017 #trasparenza #costituzione #coerenza”.

 

7 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here