Home Cronaca Cronaca Italia

CASO RUBY. BERLUSCONI CONDANNATO A 7 ANNI E ALL’INTERDIZIONE A VITA DAI PUBBLICI UFFICI

0
CONDIVIDI
CENTRO BLINDATO A GENOVA PER L ARRIVO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO SILVIO BERLUSCONI

CENTRO BLINDATO A GENOVA PER L ARRIVO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO SILVIO BERLUSCONIMILANO. 24 GIU. Silvio Berlusconi, imputato a Milano per il caso Ruby, è stato interdetto a vita dai pubblici uffici e a sette anni.

A deciderlo i giudici oggi, stabilendo per lui anche l’interdizione legale per la durata della condanna.

Per Silvio Berlusconi l’accusa era di concussione per costrizione e prostituzione minorile.


Il tribunale di Milano ha inflitto a Silvio Berlusconi una pena più alta di quella richiesta dal pm Boccassini: sette anni, contro i sei richiesti dall’accusa.

I giudici, con la sentenza odierna, hanno anche disposto la trasmissione degli atti alla Procura affinché valuti le presunte false testimonianze rese da alcuni testimoni nel corso del dibattimento.

Kharima el Maroug, Ruby, sarebbe partita per il Messico con il compagno Luca Risso in vacanza.

In aula era presente il Procuratore della Repubblica di Milano Edomondo Bruti Liberati per la lettura della sentenza nei confronti di Silvio Berlusconi, mentre da tempo il procuratore aggiunto Ilda Boccassini, aveva programmato un periodo di ferie ed era assente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here