Caso Gronda, M5S: Marco Doria ormai è come un pugile suonato

11
CONDIVIDI
Il sindaco di Genova Marco Doria in visita a La Piuma di Granarolo
Il sindaco di Genova Marco Doria, M5S: ormai è come un pugile suonato
Il sindaco di Genova Marco Doria, M5S: ormai è come un pugile suonato

GENOVA. 28 MAG. “Come un pugile suonato, il sindaco Doria prende atto a distanza di cinque anni di come la Gronda sia un progetto inutile, dannoso e non necessario, come il MoVimento 5 Stelle ripete da sempre. È l’ennesimo voltafaccia di un sindaco che ormai la faccia l’ha persa davanti ai cittadini”.

Lo ha detto ieri sera la consigliera regionale pentastellata Alice Salvatore, che ha commentato così la presa di posizione di Tursi su una delle opere fondamentali per lo sviluppo di Genova, contro la quale il M5S fin dall’inizio si era schierato contro.

“Nel 2012 – ha aggiunto Salvatore – Doria era stato eletto a Tursi grazie anche ai voti dei contrari alla Gronda, salvo tradirli platealmente votando a favore dell’opera. Oggi arriva, come un fulmine a ciel sereno, l’improvvisa quanto tardiva retromarcia, agli sgoccioli di un mandato fallimentare. Caro Doria, ora è troppo tardi. Avrebbe dovuto pensarci prima, in aula, quando aveva davvero la possibilità di fare gli interessi dei cittadini. Le parole le porta via il vento, ma i genovesi non dimenticano”.

11 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO