Casa Salute ex ospedale psichiatrico Quarto, il Pd a Toti: muoviti

3
CONDIVIDI
Il consigliere Giovanni Lunardon e il vicepresidente del consiglio regionale Pippo Rosseti (Pd)
Il consigliere Giovanni Lunardon e il vicepresidente del consiglio regionale Pippo Rosseti (Pd)
Il consigliere Giovanni Lunardon e il vicepresidente del consiglio regionale Pippo Rossetti (Pd)

GENOVA. 16 LUG. Riqualificazione dell’ex Ospedale Psichiatrico di Quarto: ieri si è riunita la Conferenza dei Servizi per dare il tanto atteso via libera al “Progetto unitario” che delinea la cornice urbanistica necessaria a realizzare l’accordo di programma sottoscritto nel 2013 da Regione, Comune. Asl e ARTE”.

“Noi crediamo però che occorra ora dare una forte accelerazione per realizzare la Casa della salute e l’assistenza residenziale per i pazienti psichici – hanno spiegato i consiglieri regionali del Pd Lunardon, Rossetti e Ferrando – per questa ragione abbiamo presentato 2 interrogazioni in consiglio regionale, che verranno discusse nei prossimi giorni, con l’obiettivo di spronare l’amministrazione regionale a dare il mandato ad ARTE per ottenere dal Comune di Genova il rilascio in comodato d’uso delle aree che gli spetterebbero, secondo l’accordo di programma. Infatti, occorre trasferire le attività sociali e culturali (quali ad esempio il museo delle Forme Inconsapevoli e la raccolta di documenti e testimonianze della struttura psichiatrica) aprendone subito la fruibilità alla città. Contestualmente, occorre liberare quegli spazi nelle aree che diventeranno di pertinenza della ASL per insediarvi la Casa della Salute e le annesse funzioni sociosanitarie.

Nelle interrogazioni chiediamo inoltre alla Regione di condividere il modello per la Casa della salute recentemente fatto proprio dal municipio Levante lo scorso 4 Luglio, modello frutto di un ampio percorso di partecipazione che ha visto protagonisti le associazioni e i cittadini riuniti nel coordinamento per Quarto”.

 

 

3 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO