Home Politica Politica Genova

Carratù (Lega) sindaco dei caruggi, vice Davite (M5S): vergogna corso Quadrio ha i giorni contati

6
CONDIVIDI
Andrea Carratù (Lega) votato oggi dal centrodestra compatto "sindaco dei caruggi"

GENOVA. 27 GIU. Eletto dai genovesi, votato a maggioranza dal nuovo parlamentino del Municipio Centro Est, riunito in assemblea oggi pomeriggio nella sala dell’ex consiglio provinciale di Genova.

Il leghista Andrea Carratù, quindi, da oggi è ufficialmente il nuovo sindaco dei caruggi: “Sicurezza, pulizia e rilancio delle attività commerciali nei vicoli e nelle altre zone del Centro Est. Noi saremo vicini ai genovesi ed al territorio. Il mercatino di corso Quadrio non è un modello di integrazione. Il centro storico deve diventare un bel biglietto da visita della città. In tal senso, c’è piena sintonia con il sindaco di Genova Marco Bucci”.

Compatto il centrodestra a favore. Già spaccata la minoranza con quelli del Pd e della sinistra che hanno votato contro e i due consiglieri municipali pentastellati che si sono astenuti.


L’opposizione ha successivamente indicato alla vice presidenza Antonella Davite (M5S) che ha ottenuto i voti di tutti i consiglieri di minoranza (i consiglieri di maggioranza si sono astenuti) ed è stata proclamata vicepresidente.

La pasionaria e presidente del Civ di Sarzano, che anni fa stava col Pd di Marta Vincenzi e poi aveva cavalcato l’ondata grillina, ha sempre contestato il mercatino illegale di corso Quadrio. Ora una delle più evidenti vergogne del centro storico ha i giorni contati.

 

6 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here