Carige Italia addio: chiudono 108 filiali fuori Liguria

9
CONDIVIDI
Il Cda di Carige: chiudono 108 sportelli fuori Liguria e Toscana

GENOVA. 15 SET. Cessione dei crediti inesigibili e razionalizzazione delle filiali. Erano i temi all’ordine del giorno del consiglio di amministrazione di Banca Carige di oggi. Per quanto riguarda gli sportelli, il piano industriale prevede la chiusura di 108 filiali, di cui 45 entro dicembre.

In vista dell’annunciata fusione di Carige Italia in Carige, da realizzare entro fine anno, le prime a chiudere i battenti saranno proprio quelle di Carige Italia, che si trovano fuori dai confini della Liguria e della Toscana, regione limitrofa su cui la banca genovese ha scelto di rifocalizzare l’attività.

L’obiettivo annunciato dal cda è anche quello di cedere in due tranche da 900 milioni di euro ciascuna, la prima entro il 2016 e la seconda nel 2017, circa 1.8 miliardi di euro di crediti inesigibili, che saranno suddivisi per tipologia in modo da indirizzarli a fondi specializzati.

 

 

9 COMMENTI

  1. Ma è inevitabile. Io da quasi un decennio mi reco in filiale solo ed esclusivamente una, massimo due volte all’anno per ritirare il libretto degli assegni. Tutte le operazioni ormai le effettuo tramite home banking. E’ chiaro che come in moltissimi altri settori ci sarà un ridimensionamento del personale.

LASCIA UN COMMENTO