Home Economia Economia Genova

Carige, ceduto portafoglio sofferenze per 938,3 mln

1
CONDIVIDI
Carige, cede Npe ed incorpora Banca Ponti

GENOVA. 6 LUG. Il Gruppo Carige, lo scorso 16 giugno ha ceduto un portafoglio di crediti in sofferenza (Npl) per circa 938,3 milioni di euro di valore lordo alla data di cut-off al veicolo di cartolarizzazione Brisca Securitisation Srl, che ha emesso oggi tre classi di titoli ABS.

Classe senior per un ammontare totale di circa euro 267,4 milioni, cui è stato assegnato rating investment grade BBB(high)/A3 rispettivamente da DBRS e Moody’s.

Classe mezzanine per un ammontare totale di circa euro 30,5 milioni, cui è stato assegnato rating B(low)/B3 rispettivamente da DBRS e Moody’s.


Classe junior pari a euro 11,8 milioni, cui non è stato assegnato rating.

Lo comunica Carige con un comunicato, secondo cui le note sono state sottoscritte dal Gruppo Carige al loro valore nominale di circa euro 309,7 milioni, pari a circa 33% del valore lordo dei crediti ceduti.

I titoli junior e mezzanine verranno collocati sul mercato, allo scopo di ottenere il deconsolidamento del portafoglio di crediti ceduti e richiedere la garanzia statale (GACS).

Arranger dell’operazione e placement agent dei titoli sarà Banca Imi (Gruppo Intesa Sanpaolo), mentre il servicing dell’operazione è stato affidato a Prelios Credit Servicing.

Alla gestione dell’operazione hanno collaborato lo Studio Chiomenti, PwC Legal, Securitisation Services, BNP Paribas e Zenith Service.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here