Home Economia Economia Genova

Carige cede crediti deteriorati per il valore di 1,2 miliardi

0
CONDIVIDI
Carige

La banca Carige vende a Credito Fondiario un portafoglio di crediti ipotecari e chirografari in sofferenza per un valore di circa 1,2 miliardi, nominale lordo per un corrispettivo di 265,7 milioni, circa il 22,1% del valore nominale lordo, migliorativo rispetto a quello previsto nel piano industriale al 2020. Questa nuova vendita lo afferma un comunicato della banca genovese.

La transazione porta 2,2 miliardi circa il totale delle cessioni di crediti in sofferenza realizzate da Carige nel secondo semestre dell’anno2017, a valere sul programma di ‘de-risking’ ( trad. rischiare meno) incluso nel piano industriale, che prevede di raggiungere un totale di credito deteriorato pari a circa 3,1 miliardi entro il 2020. Il miglioramento della transazione è previsto entro fine 2017.

La banca comunica di avere siglato con Credito Fondiario un accordo secondo vincolante per la cessione del ramo d’azienda relativo alla piattaforma di gestione dei crediti deteriorati unitamente alla sottoscrizione di un contratto di servizio pluriennale per 31 milioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here