Caprauna: Festa della Rapa con Giusto e Tavaroli

Gastronomia e Cultura abbinate domenica alla Festa della Rapa

0
CONDIVIDI
Caprauna: Festa della Rapa con Giusto e Tavaroli. La locandina della mostra

CUNEO. 13 OTT. Cultura e gastronomia è il binomio vincente con il quale domenica si presenterà nell’entroterra ingauno, ma già in provincia di Cuneo, un interessante evento organizzato dallì Associazione “Amici di Caprauna”. In concomitanza con la tradizionale Festa della Rapa-presidio Slow Food si terrà infatti la mostra di scultura e di fotografia “Felice chi ricorda e chi perde la memoria”.

“Si tratta- spiega Armando D’Amaro, noto collezionista d’arte ed editor di successo- di una occasione imperdibile per gli appassionati per conoscere, se ancora non ne avessero mai visto le opere, due validi artisti: Sergio Giusto e Paolo Tavaroli. Pittura e fotografia unite per sviluppare un tema che non è mai fuori moda, quello della memoria e del ricordo. Fra l’altro la mostra è ospitata presso il Museo Etnologico di Caprauna, che merita comunque una visita. E non è da sottovalutare neanche l’aspetto gastronomico: a Caprauna ci sarà l’opportunità di assaggiare piatti tipici delle tradizioni ligure, piemontese ed alpina”.

Sergio Giusto è un artista difficilmente catalogabile. I suoi quadri – rappresentano il suo mondo interiore. La sua pittura onirica è un prodigioso mezzo espressivo potente ed ironico. Il suo stile è stato definito “ Realismo magico”, ma Giusto è in verità un artista versatile e poliedrico: scultore e grafico, legato all’ Art Brut ed a quella del riciclo, perciò non è proprio possibile classificare i suoi lavori. Giusto ha alle spalle molte personali e collettive, le sue opere fanno parte di prestigiose collezioni private. Ha ottenuto notevoli successi nella Fiere di Padova, Verona, Cremona, Torino, Modena, Forlì e Zurigo.

 

Paolo Tavaroli, docente di Religione presso l’ Istituto “Giancardi-Galilei-Aicardi” di Alassio e presidente del Circolo Fotografico San Giorgio (uno dei più famosi sodalizi fotografici italiani) è l’ ideatore e fondatore di importanti eventi ed associazioni di rilievo che negli anni hanno fatto di Albenga uno dei più attivi e conosciuti centri dagli appassionati di quest’arte. Anima della tradizionale manifestazione SanGiorgiofotografia e del Circolo Fotografico San Giorgio Tavaroli ha alle spalle una nutrita serie di importanti mostre collettive e personali ed ha collezionato una sfilza di premi, alcuni dei quali prestigiosi e di livello internazionale.

Domenica a presentare i due artisti a Caprauna (appuntamento alle ore 11 al Museo Etnologico) sarà il professor Gino Rapa dell’ associazione culturale albenganese “Fieui di Caruggi”.

“Sergio Giusto e Paolo Tavaroli – conclude D’Amaro, che è anche critico d’arte e scrittore di successo- sono due artisti che si sono affermati fuori dalle mura della loro città d’origine, Albenga, incontrandosi spesso, con progetti visivi diversi, ma accomunati da un analogo spirito di ricerca, che propongono in questa doppia personale a Caprauna interessanti lavori per condividere riflessioni, sfumature, punti di vista ed appunti legati alla memoria ed al ricordo”.

L’ evento, che si svolgerà nel Salone delle Feste, è organizzato dalla Pro Loco di Caprauna, dal Comune di Caprauna, dalla Regione Piemonte e da Slow Food. Questo il programma: alle ore 9 e 30 la Santa Messa; con apertura del Mercatino dell’ Artigianato e dei Prodotti Tipici; alle 13 pranzo (prenotare al numero 0174 391814); alle 15 castagnata in piazza. Durante la giornata si terrà la tradizionale pesca di beneficenza: in palio due biciclette e altri ricchi premi. Il ricavato servirà per proseguire i lavori della bella Cappella della Madonna del Guarnero.
CLAUDIO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO