Capolungo, si getta in mare e muore con Yorkshire in braccio

0
CONDIVIDI
Uno Yorkshire simile a quello trovato esanime in mare a Nervi con la sua padrona

GENOVA. 6 OTT. Una triste storia. Una donna di 47 anni si è tolta la vita, portando con sé il suo cagnolino, che è morto insieme a lei. La tragedia è avvenuta stamane a Capolungo. La donna si è tuffata nel mare di Nervi ed è annegata.

A trovare il corpo senza vita sono stati gli uomini della Capitaneria di porto, su segnalazione del titolare di uno stabilimento balneare di Nervi. Era una serba, residente a Cremona. Dalla sua borsa pendeva il corpicino di un piccolo yorkshire, ormai senza vita.

La 47enne ha riempito le tasche e una borsa con le pietre. Poi si è tuffata abbracciando il cagnolino, che ha preferito uccidere piuttosto che abbandonare alla sorte. Nel collare dell’animale aveva inserito un biglietto, attraverso il quale si scusava per non essere riuscita a trovare nessuno a cui affidarlo e la volontà, nel caso si fosse salvato, di non portarlo in un canile.

 

 

LASCIA UN COMMENTO