Capodanno, 180mila con il naso all’insù

0
CONDIVIDI
images
Fuochi pirotecnici a Genova: in 180mila on il naso all’insù a De Ferrari, Erbe e Porto Antico

GENOVA. 1 GEN. Capodanno in piazza: secondo fonti della questura, sono stati circa 180mila i genovesi e turisti che si sono radunati intorno a De Ferrari, Matteotti, Erbe e Porto Antico, la notte di San Silvestro. Tutti con il naso all’insù ad ammirare i fuochi d’artificio e i vari artisti che si sono esibiti sui palchi del centro genovese.

Tanti ubriachi nei vicoli a notte inoltrata, ma nessun ferito o rissa di rilievo. Merito del Capodanno blindato deciso dalla prefettura, con il dispiego di decine di mezzi e centinaia di uomini delle forze dell’ordine. Una trentina gli interventi dei vigili del fuoco per cassonetti bruciati dai botti, che comunque in giro sono diminuiti anche per il divieto imposto dal Comune.

La crisi ha convinto quasi un genovese su quattro a rimanere in città e a risparmiare, festeggiando prima in casa e poi all’aperto l’arrivo del nuovo anno. Fabrizio Graffione

LASCIA UN COMMENTO