Home Cronaca Cronaca Genova

Caos migranti, Tar riammette a Ventimiglia 4 No Borders espulsi da polizia

2
CONDIVIDI
Ventimiglia, scontri fra No Borders e Polizia (foto di repertorio)

GENOVA. 12 AGO. Caos migranti a Ventimiglia. Il Tar della Liguria nei giorni scorsi ha annullato il foglio di via obbligatorio (per 3 anni da 16 comuni della provincia di Imperia) emesso dalla questura nei confronti di quattro NO borders identificati il 6 agosto 2016 mentre, in violazione dell’ordinanza del Sindaco di Ventimiglia, cercavano di portare dei generi alimentari ad alcuni migranti fuori dal centro di accoglienza del Parco Roja.

In quel tragico giorno, il vicesovrintendente del Reparto Mobile di Genova Diego Turra morì per un infarto durante il servizio di ordine pubblico.

I quattro antagonisti non vennero identificati dalla polizia durante i violenti scontri con le forze dell’ordine, ma solo successivamente.


In sostanza, i No Borders furono accusati di istigare i migranti alla ribellione e ad unirsi agli attivisti nei disordini.

Tuttavia, secondo l’avvocata Alessandra Ballerini, quello del questore era stato un provvedimento immotivato, sproporzionato per la durata e per il numero di Comuni coinvolti.

Nelle motivazioni dei giudici è stato ricordato che, ovviamente, l’appartenenza al movimento degli attivisti NO Borders non costituisce in generale “una circostanza di per sé illecita”.

Occorreva infatti dimostrare gli eventuali fatti-reato commessi da ciascun attivista durante i violenti scontri che nella fattispecie non sarebbero stati dimostrati perché fornire di cibo e bevande qualcuno per strada, ancorché vietato da un’ordinanza del Sindaco e quindi da sanzionare, non costituisce un illecito tale da giustificare il foglio di via.

 

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here