Caos immigrati, Regazzoni (Pd): così non si può andare avanti

2
CONDIVIDI
Caos immigrati, buonsensisti del Pd: così non si può andare avanti

GENOVA. 20 SET. Insicurezza, degrado ed ingiustizie nei confronti di famiglie indigenti per il caos immigrati, accolti e coccolati dalla sinistra senza fare distinzioni. Sia che siano veri rifugiati, sia che siano solo migranti economici. Per non parlare dei criminali o degli irregolari, che non vengono direttamente espulsi. Così non si può andare avanti. Ora se ne accorge anche parte del Pd.

“Toti, Maroni e Zaia hanno presentato la “Carta di Genova” sull’immigrazione. E’ un tema su cui la sinistra non può continuare a balbettare o a fare discorsi edificanti” hanno dichiarato ieri il candidato sindaco alle primarie del Pd e il tesoriere regionale del partito democratico Giovanni Battista Raggi.

“La batosta elettorale della Merkel – spiegano i buonsensisti del Pd – è un monito per tutti quelli che pensano che la questione immigrazione non influisca sul voto. Le parole di Sala, oggi, e di Renzi che ha detto che gli immigrati “non possono venire accolti per bighellonare” indicano che dobbiamo cambiare politica sull’immigrazione. Noi siamo stati i primi, a livello nazionale, a porre la questione di una svolta nelle politiche sull’immigrazione del Pd. Perché così non si può andare avanti. La svolta è partita da Genova”.

 

Regazzoni ha annunciato che domani presenterà un “Manifesto per una nuova politica dell’immigrazione a Genova”.

 

2 COMMENTI

  1. Parole al vento…. devono passare ai fatti, e sospendere mare nostro, chi si avventura nelle acque internazionali lo fa a suo rischio e pericolo, ben sapendo che se la marina militare italiana interverrà, sarà per riaccompagnarli in Libia.

LASCIA UN COMMENTO