Home Cronaca Cronaca Genova

Cantuné: calendario benefico 2017 per i bimbi del Gaslini

0
CONDIVIDI
Tir danneggia auto, le indagini della municipale: i ringraziamenti

GENOVA. 12 DIC. Cantuné dal cuore grande così, ricordano anche la II Guerra Mondiale e i quartieri genovesi colpiti dalle bombe. Stamane presso la sala camino di palazzo Ducale, alla presenza del comandante Giacomo Tinella e dell’assessora Elena Fiorini, si è tenuta la presentazione alla città e ai media del calendario benefico 2017 della nostra Polizia Municipale.

I proventi ricavati dalla vendita del calendario saranno destinati all’Istituto Gaslini ed al finanziamento di due progetti curati dalla Gaslini onlus. Il primo si chiama “prime necessita’ del gaslini“ ed è finalizzato a garantire la funzionalità dei reparti e delle strutture dell’ospedale, il secondo si chiama “sostegno al centro per la prevenzione del maltrattamento e l’abuso” ed è finalizzato a migliorare la funzionalità e l’accoglienza del centro. I progetti intendono assicurare l’eccellenza della cura in un contesto umanamente accogliente per i bambini e per le loro famiglie.

L’edizione 2017 del calendario della Polizia Municipale Genovese sarà una testimonianza della vita quotidiana della città durante la seconda guerra mondiale,delle difficoltà e degli eroismi quotidiani compiuti da i genovesi nella città distrutta dalle bombe.


Nell’atrio del Ducale è aperta al pubblico, in concomitanza con la presentazione del calendario, una mostra dedicata allo stesso tema. Le immagini dei quartieri colpiti dalle bombe, scattate da alcuni tra i maggiori fotografi genovesi dell’epoca, messe a disposizione dall’archivio fotografico del Comune di Genova, e i rapporti dei vigili urbani che partecipavano alle operazioni di soccorso, raccontano i giorni e le notti dei genovesi di allora, la fermezza d’animo e la tenacia con cui un giorno dopo l’altro quei nostri concittadini rivendicavano la normalità della vita quotidiana contro  la follia della guerra.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here