Home Consumatori Consumatori Genova

Camera di Commercio: attenzione alle false richieste di pagamento

0
CONDIVIDI
Camera di Commercio: attenzione alle false richieste di pagamento

GENOVA. 4 MAG. La Camera di commercio Riviere di Liguria, Imperia, La Spezia e Savona, lancia l’allarme contro le false richieste di pagamento.

“I pagamenti verso la Camera di commercio – si legge in una nota – devono essere effettuati solo utilizzando il modello F24 o il sistema TelemacoPay”.

A tale proposito precisa come i bollettini recapitati per posta possono nascondere truffe a danno delle aziende.


Ed ecco i due trucchi più utilizzati.

Il trucco del bollettino, ossia l’invio, senza alcuna spiegazione, di un bollettino di pagamento precompilato con i dati aziendali. In questo caso le aziende vengono contattate in un momento in cui si aspettano di ricevere un avviso di pagamento / fattura e quindi il mittente “finge” di essere il soggetto cui il versamento è dovuto (es. la Camera di Commercio per la quota annuale di iscrizione; l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi per la registrazione o il rinnovo di un marchio; l’organizzatore di una fiera cui si intende partecipare; l’editore delle “Pagine Gialle”, ecc.).

Il trucco del modulo ossia la spedizione di un modulo precompilato con i dati dell’impresa senza indicare con chiarezza i servizi offerti, che comunque sembrano gratuiti. In questo caso alle aziende viene richiesto di sottoscrivere e rispedire il modulo dopo aver eventualmente provveduto alla correzione e/o integrazione dei dati preinseriti dal mittente; dopo alcune settimane o mesi, l’azienda comincia a ricevere continue e sempre più pressanti richieste di pagamento in quanto quello che appariva un mero modulo per la raccolta di dati aziendali celava invece un contratto per servizi pubblicitari.

Su sito internet della Camera di commercio Riviere di Liguria sono spiegate le casistiche più frequenti di false richieste e comunicazioni ricevute dalle imprese.

Sul sito dell’Agcom è presente anche il vademecum anti-inganni “Io non ci casco!”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here