Home Politica Politica Genova

Calo differenziata, Pd contesta dati di Doria-Crivello. Toti: schizofrenici

0
CONDIVIDI
Calo della raccolta differenziata dei rifiuti: il documento firmato dal sindaco Doria

GENOVA. 7 GIU. “La Giunta regionale viola la par condicio. Toti e i suoi assessori si attaccano proprio a tutto e, venendo meno ai più elementari doveri istituzionali, fanno propaganda elettorale sul sito della Regione Liguria a pochi giorni dal voto, esprimendo giudizi sommari nei confronti del Comune di Genova. Lo fanno perché hanno paura di perdere”.

Lo ha dichiarato oggi il consigliere regionale del Pd Giovanni Lunardon, in merito ai dati dell’Osservatorio ligure sui rifiuti (cui partecipa anche il Comune di Genova) che indicano, secondo quanto diffuso oggi dall’assessore regionale Giacomo Giampedrone, un calo della raccolta differenziata dei rifiuti, passata da 34,57% del 2015 a 32,89% del 2016 (quando i Comuni dovrebbero arrivare al 65%).

“Belinate” ha inoltre riferito l’assessore comunale e candidato sindaco del centrosinistra Gianni Crivello, che oggi era stato attaccato dal rivale del centrodestra Marco Bucci.


“Se davvero Giampedrone avesse voluto contribuire all’aumento della raccolta differenziata – ha aggiunto Lunardon – avrebbe potuto investire, in questi due anni, anche solo un euro per aiutare l’amministrazione genovese. Invece se n’è guardato bene dal farlo. L’assessore Giampedrone passerà alla storia soltanto per aver introdotto una nuova tassa sui rifiuti. Il famoso, anzi famigerato, balzello Giampedrone”.

“All’assessore Crivello: incapacità e disperazione non sono giustificazioni per le menzogne – ha replicato su Facebook il governatore Giovanni Toti allegando il documento ufficiale firmato da Doria – I dati sulla raccolta differenziata dei rifiuti (totale Liguria +5% città di Genova -2%) sono basati sui numeri forniti ufficialmente dal Comune che lui amministra.

La giunta Crivello-Doria è affetta da schizofrenia politica: il candidato-assessore che mette in dubbio i numeri forniti dalla sua stessa giunta. Il limite del buon senso e del buon gusto è ampiamente superato.

Ecco i dati ufficiali. Nel 2016 si legge chiaramente che il dato di raccolta differenziata, a firma Doria, è del 32,89%”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here