Calcio – Antonio Cassano, umiliazione senza fine: accetta proposta “indecente” di Ferrero

21
CONDIVIDI
Antonio Cassano

Antonio Cassano

GENOVA. 14 LUG. Sempre peggio. Davvero non c’è limite alle umiliazioni che un campione come Antonio Cassano sta subendo dalla Sampdoria. Sono infatti di una tristezza infinita le notizie e gli ultimi aggiornamenti in arrivo sulla attuale situazione di Fantantonio in casa blucerchiata. Una tristezza ancora più cupa e imbarazzante se si tiene conto del talento calcistico del giocatore in questione, un giocatore che dal 2007 al 2011 è stato “la bandiera della Sampdoria”, un vero e proprio simbolo blucerchiato, un Campione con la C maiuscola. Un  Campione che però, purtroppo, a causa del suo carattere difficile finì per essere ‘cacciato’ in seguito ad una furibonda lite con l’allora presidente Riccardo Garrone (che Cassano insultò dandogli del “vecchio di m***a”).

Ora che però, dopo infinite preghiere, proclami, promesse ed autopromozioni, grazie al nuovo presidente Massimo Ferrero era riuscito finalmente a tornare a giocare a Genova dall’agosto 2015, dopo 4 anni e mezzo di “esilio” a Milano prima e a Parma poi, ecco che dopo appena un anno (assai grigio per la Samp) l’incantesimo si è già spezzato e al talento di Bari Vecchia arriva il ‘benservito’ dalla società blucerchiata. Un ‘benservito’ che però, Cassano, come è ovvio, non sembra proprio intenzionato ad accettare di buon grado.

 

Nonostante durante la presentazione del nuovo tecnico Marco Giampaolo, Ferrero avesse dichiarato che Cassano “Pur essendo un campione, si sposa poco con Giampaolo, che punta sui diciassettenni ambiziosi, e adesso è tempo di voltare pagina”, liquidando di fatto il campione barese, nè lui nè la sua famiglia e tantomeno i suoi sostenitori sembrano volersi rassegnare all’addio.

Nei giorni scorsi è stata così lanciata una petizione su Change.org per far restare Fantantonio in squadra. Petizione sostenuta e rilanciata dalla moglie di Cassano, Carolina Marcialis, dalla sua pagina Twitter.

Ecco il testo: “Cassano deve rispettare il suo contratto e fare un’altra stagione alla Samp. Ferrero gli ha proposto un impegno da dirigente, rifiutato, e ha dichiarato di voler puntare sui giovani, ma forse non si ricorda che in rosa abbiamo Quagliarella, Palombo, Silvestre, Barreto (sostituito per un classe ‘92). Può fare un grande campionato, è in forma e ha voglia. Vogliamo ancora vederlo con la nostra maglia!”. Seguono 2000 firme.

Ma non finisce qui, perchè la tristezza di questa estate per Cassano sembra davvero non avere confini.

Ieri sera il calciatore ha infatti incontrato il presidente Ferrero per definire il futuro del fantasista che, in blucerchiato, avrebbe comunque ancora un anno di contratto. E a questo punto Cassano, visto che non rientrerebbe più nei progetti della società, avrebbe due strade davanti: o accettare di avere un ruolo marginale per giocare solo quando c’è la necessità di un trequartista con le sue caratteristiche tecniche, oppure potrebbe accettare la risoluzione del contratto e una buonuscita da parte della società per evitare di diventare il quinto di reparto dietro a Budimir, Muriel, Quagliarella, Schick. Una partenza a parametro zero potrebbe più facilmente favorire il passaggio di Cassano a un’altra società. Ovvero una proposta a dir poco “indecente”, una sorta di “ricatto” che imporrebbe di fatto di annientare la propria dignità in cambio della permanenza.

In altre parole, un’umiliazione senza fine. E la notizia più triste di tutte, è che secondo le ultime agenzie, Cassano sarebbe intenzionato ad accettare la proposta “indecente” di Ferrero, e svendere quindi, inderogabilmente, la propria dignità.

21 COMMENTI

  1. Ma che umiliazione è solo opportunismo lui vuole la Samp per non muoversi da Genova ! Umiliazione è stata la Sampdoria a subirla con i suoi comportamenti!!! Basta Cassano comunque come nelle mie previsioni non riusciamo a mandarlo via perché Ferrero e una banderuola che si fa condizionare totalmente dalla piazza e da un gruppo di ignoranti compresi i giornalisti

  2. Bandiera della Samp mi sembra un po eccessivo…….e “vecchio di m….” ne è la conferma oltre al fatto che orami è un ex giocatore. Umiliazioni sono tutte altre cose, uno con i milardi come lui non la conosce proprio….. c’è gente che passa giornate china per terra per quattro soldi. Non scherziamo. #CASSANOCHISSENEFREGA

  3. Cassano ha chiesto mille volte scusa, è un campione che non può essere trattato in questo modo da un incompetente come quel buffone di Ferrero. Cassano vattene in una squadra vera.

  4. Non sono tifoso di nessuna squadra ma è evidente che la pochezza della Samp attuale sia da imputare al suo presidente e non a Cassano. Circa il giocatore se sta bene fisicamente e tutt’ora il più forte calciatore italiano. Tranne il miglior Mancini, le cose più belle a Genova le ha fatte vedere lui. Voi tifosi ( spesso e non tutti ) di calcio non sapete nulla. Però parlate tantissimo…..del nulla

  5. Mah basta i suoi comportamenti sono ridicoli via dalla samp e subito Non merita nessuna squadra uno così vedi balotelli stessa situazione tante promesse e. Poi ricadono negli errori a 34 anni cosa pretende via subito

  6. Sampierdarena una squadra composta da pagliacci fatta da giocatori seri come Cassano.
    AHHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHHAHAHAHAHAAHHAHA
    SIETE GLI ULTIMI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!1!!!!!!!!!!!!!

LASCIA UN COMMENTO