Calcio – A vele spiegate il “vivaio” del V. Levanto

0
CONDIVIDI

Levanto – 5 Novembre 2016. “Magic moment” del Settore giovanile del Vecchio Levanto. I Giovanissimi biancocelesti sono partiti a vele spiegate in quella Coppa del Presidente in cui adesso comandano la classifica, con 7 punti in tre gare, insieme al Bonanni; proprio pareggiando 1-1 sul campo di quest’ultimo i rivieraschi hanno inaugurato il loro campionato, sono seguiti poi il 5-1 rifilato al “Raso Scaramuccia” ai Colli di Luni e addirittura l’ 8-0 a domicilio inferto al Mamas Giovani, con 5 reti cinque di quell’ Alessio Baldisser peraltro già andato a segno coi Colli.

<Si tratterebbe d’un esterno sinistro – spiega l’allenatore Danilo Lupi – ma la velocità e il dinamismo di questo ragazzo m’hanno spronato a provarlo decisamente in avanguardia dove, del resto, i fatti sembrano darmi ragione per come il nostro ha trascinato l’intera squadra verso quel risultato non proprio comune>.

Ma non è tutto qui…a spron battuto in questo primo scorcio di stagione calcistica vanno gli stessi Esordienti di mister Lagaxio dell’annata 2004, cioè quelli che giocano 11 contro 11 e vi sono pure diversi di classe 2005, dove i levantesi sarebbero primi in classifica seppur insieme al Canaletto B (almeno stando al punteggio classico, dei tre punti a vittoria, altra cosa è quello “fair play”).

 

Trattasi dell’unica squadra di cui il Vecchio dispone in detta categoria ove pur esistono anche coloro che giocano a 7 e, divisi in due gironi, quelli che giocano a 9. Pochi, ma molto buoni, sembra essere il motto in questo bacino di pratica sportiva un po’ contenuto: non foss’altro che per pure ragioni geografico-demografiche. Qua, i levantesi comandano la classifica insieme niente meno che a Spezia e Canaletto B, rispettivamente “noblesse oblige” e “vivaio” tuttora più rinomato della provincia. Anche qui si procede oltretutto a suon di segnature, con un 4-1 inferto in trasferta al Borgo B e un altro in casa alla Foce e un 4-0 nella visita al Mamas. Solo nell’ultima sfida, quella “casalinga” col Don Bosco Spezia, c’è scappato un 1-0. Ma a Moltedi nel complesso, a ragione, si crede eccome nel gol.

 

 

Nella foto gli Esordienti 2004/05

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO