Calati del 30% i turisti russi in Riviera

0
CONDIVIDI
I russi e le modelle sono fuggiti dalla Riviera a Montecarlo

 

I russi e le modelle sono fuggiti dalla Riviera a Montecarlo
Russi e modelle fuggiti dalla Riviera a Montecarlo, FdI: colpa delle sanzioni UE

GENOVA. 10 DIC. “Le conseguenze negative sul nostro turismo, in particolar modo quello della Riviera di Fiori dove la Federalberghi ha registrato cali di presenze del 30% con punte dell’80% sui visitatori provenienti dalla Russia, ci preoccupano e ci confermano quanto siano deleteree le sanzioni attuate dall’Europa per le nostre imprese, specie di un comparto trainante come quello turistico”.

Lo ha detto oggi l’assessore regionale al Turismo Gianni Berrino non appena appreso le ultime stime dell’associazione degli albergatori riguardanti i cali dei turisti provenienti dalla Federazione Russa nel 2015.

 

“Auspichiamo pertanto che alla scadenza del 31 dicembre, alla luce anche del nuovo assetto geopolitico internazionale, le sanzioni non vengano prolungate – ha aggiunto Berrino – le nostre imprese che offrono un’elevata qualità per una clientela molto attenta ed esigente, non possono subire la mortificazione del proprio lavoro più di quanto già non abbiano patito in questi mesi. Pur non escludendo la possibilità di intercettare nuovi mercati, riteniamo che sostituire i flussi dalla Russia non sia un’operazione né semplice né veloce, ma soprattutto vanificherebbe anni di lavoro sulla fidelizzazione di una fascia importante di mercato internazionale, ben predisposto per altro a visitare la nostra regione anche nei mesi invernali”.

LASCIA UN COMMENTO