Cairo, Sappe contrario al carcere nella scuola di polizia

0
CONDIVIDI
Scuola polizia penitenziaria Cairo Montenotte
Scuola polizia penitenziaria Cairo Montenotte
Scuola polizia penitenziaria Cairo Montenotte

SAVONA. 11 FEB. “Il signor Briano insiste nel sostenere che all’interno della Scuola di Formazione e Aggiornamento della Polizia Penitenziaria di Cairo Montenotte è possibile costruire un carcere al posto dell’attuale campo di calcio.

Ciò non è possibile per ragioni di friabilità del terreno, criticità che un primo cittadino non può non sapere. Di più, il signor Briano evidentemente ignora che in quell’area sono contigue abitazioni civili, i cui occupanti avrebbero una vista sull’ipotetico nuovo carcere, sulle celle, sui detenuti, sentendosi inevitabilmente violati nella loro privacy. E’ questo che vuole offrire l’Amministrazione comunale di Cairo Montenotte ai suoi cittadini?”.

Questo è quanto sostiene Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE, commentando un comunicato stampa del Signor Briano, sindaco di Cairo Montenotte.

 

“Non capisco la presunzione del signor Briano, che vorrebbe decidere le cose senza alcun coinvolgimento dei cittadini interessati (forse sfugge al medesimo che i poliziotti penitenziari sono parte integrante della comunità cairese da una vita). Stia tranquillo e sereno: il sindacato fa il sindacato ma l’amministrazione comunale non è una monarchia assolutista, dove confronto democratico e partecipazione sono banditi. Ascoltare i consigli dei diretti interessanti potrebbe essere utile al signor Briano, visto che si tratta di una materia delicata”.

LASCIA UN COMMENTO