Home Sport Sport Genova

Cagliari-Samp, Giampaolo: errori ingenui determinanti

0
CONDIVIDI
Giampaolo

Umori contrastanti per Marco Giampaolo. Alla Sampdoria non sono bastati il dominio assoluto del primo tempo e i due gol messi a segno da Quagliarella per avere ragione del Cagliari e conquistare l’intera posta in palio alla “Sardegna Arena”.

«Abbiamo commesso un errore tecnico, che ha riaperto la partita – dice -, dando possibilità all’avversario di rimettere la gara sul piano ambientale. Poi la squadra è stata brava a riprenderla in mano perché alla fine potevamo anche vincerla».

Errore. «Viviano sa di aver commesso un errore – spiega il mister -. C’è poco da dire: personalmente mi preme sottolineare gli errori di concetto e non episodi come questo. Dobbiamo rimproverarci quei cinque minuti tra il 2-1 e il pareggio».


Classifica. Con il punto la Samp sale dunque a quota 27 in classifica. «La nostra posizione resta ottima e dobbiamo esserne all’altezza, giocando grandi partite e non partitine – risponde il tecnico a chi gli chiede se l’Europa League può essere considerato un obiettivo raggiungibile -. La strada è ancora lunga, dobbiamo essere bravi ad animare questa voglia di fare qualcosa di bellissimo».

Singoli. Non ama parlare dei singoli, ma il mister a precise domande risponde con fermezza: «Quagliarella? È maturo, generoso, disponibile: un valore aggiunto per noi. Torreira sempre acceso, dentro la partita. Ma di calciatori forti ne abbiamo tanti e questo spiega la nostra posizione. Ramírez l’ho sostituito per dare un segnale con un attaccante in più: Caprari non a caso ha costruito le nostre ultime palle-gol».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here