Business immigrati, Rixi: loro al lavoro in Aster, genovesi disoccupati allo stremo e beffati

51
CONDIVIDI
L'assessore regionale allo Sviluppo economico Edoardo Rixi
L'assessore regionale allo Sviluppo economico Edoardo Rixi
L’assessore regionale allo Sviluppo economico Edoardo Rixi

GENOVA. 23 AGO. I nuovi immigrati in un alloggio di 700 m2, ristrutturato e dotato di tutti i comfort nella prestigiosa via Venti Settembre, ma anche al lavoro in una delle società partecipate dal Comune di Genova (Aster).

Anziani e bimbi di famiglie indigenti genovesi nelle periferie degradate e nei caruggi, assediati dalla criminalità, con i nostri disoccupati allo stremo, che non trovano lavoro.

“Il Comune di Genova intruppa i migranti in Aster, il prossimo passo sarà inserirli al lavoro nelle municipalizzate in nome dell’integrazione e alla faccia di migliaia di disoccupati genovesi?”.

 

L’assessore regionale allo Sviluppo economico Edoardo Rixi (Lega Nord) dopo che l’altro giorno ha attaccato Comune e Prefettura sulla scelta “sciagurata” dei migranti in via Venti Settembre, oggi ha bacchettato la sinistra di Renzi sul business immigrati e la giunta Doria sulla beffa ai tanti precari e disoccupati liguri che dagli amministratori pubblici si aspetterebbero concrete soluzioni.

“Mentre Genova viene invasa, come sta accadendo ovunque, la giunta Doria cerca di indorare la pillola – ha aggiunto Rixi – e l’assessore alle Manutenzioni Gianni Crivello lancia spot sull’iniziativa di piazzale Kennedy. Usa proprio parole da televendita come “Amici migranti” e li definisce “risorse”, termine tanto amato da questa sinistra che ci prende per i fondelli. Certo, risorse. Risorse per le Coop che intascano un sacco di soldi, ma che per curare i giardinetti sembra facciano un favore alla comunità. Le uniche risorse che vedo sono quelle buttate al vento per gestire questa follia anziché creare vere opportunità di crescita”.

51 COMMENTI

  1. per entrare a lavorare in aster non ci sono dei concorsi oppure si entra per raccomandazioni credo che in comune e in regione ci siano avvocati e anche dei sindacati informati se realmente doria o chi altro può assumere cosi di puro arbitrio controllate impedite queste cose finchè ci sono dei disoccupati nostri non inserite gli ultimi arrivati grazie

  2. Ma il “sindaco”, marchese Doria, detto (ologramma) così attento alla “civile accoglienza di una società solidale”, perché non destina uno dei suoi palazzi storici ai disperati migranti?

  3. Fare la rivoluzione adesso è un casino, è appena ricominciato il campionato di serie A…poi tra poco la Champions, Europa League…troppi impegni, come si fa a trovare un buco libero?…..

  4. Ma Rixi quelo che ……………………………………………. Quello che per questo e’ a processo (come tanti altri). Quello li’ sarebbe il difensore dei poveri cristi? No, perche’ se potete credere a questo potete credere anche che io soffra di anoressia, pesando 109 kg…

  5. Vi ricordo sempre. L arma piu importante, il voto….i buonisti o chi non capisce o vuole capire lasciateli nelle loro convinzioni. Portate al voto gli indecisi e chi e’ stufo della politica….i vostri figli e nipoti vi diranno grazie
    Ivan Orsi
    Lega Nord

  6. I migranti sono solo l’ultimo dei problemi in una città così devastata. Via dello shopping? Facciate dei palazzi sporche e decadenti, pavimenti luridi e vie trascurate per non parlare del centro storico. Le tasse che paghiamo a chi e per cosa vanno? Inviterei i sindaci a farsi un viaggio nelle città europee e a tornare nelle loro città per sentirsi talmente incapaci da chiudersi in un manicomio e non uscire più. Non esistono cittadini di serie A o B, ma siamo tutte persone. Abbiamo tutti il diritto di avere i servizi necessari, la sicurezza, sanità e il decoro urbano perché ci è dovuto. Questa è solo un modo per innescare una guerra tra poveri.

  7. Praticamente ho viaggiato per tutto
    Il nord Europa e non ho potuto che notare le differenze per quanto riguarda la pulizia delle nostre città . Non solamente Genova !!Le strade sono piene di tutte le porcherie che occhio umano sia in grado di notare. Non si pretenda per tanto che coloro che arrivano qui possano avere rispetto per quello di cui noi siamo incapaci di dare l’esempio .Io mi domando ma a cosa servono i soldi che sborsiamo se nulla si fa per evitare questi letamai ? Una vaga idea ce l’avrei , ma preferisco non esporla !!!Il problema degli immigrati ??? Altre discussioni inutili come è altrettanto inutile fare dimostrazioni e proteste, il risultato non cambierà è una perdita di tempo e di salute da parte di coloro che si accalorano. Noi non possiamo fare nulla se non accettare e sperare che non siano sempre più numerosi e che non attentino alla nostra incolumità, dal momento che non possiamo neppure difenderci !!!!

    • Appunto per questo che non siamo noi in grado di governarci e rispettarci ce ne mandano altrettanti per peggiorare la nostra situazione. Ben vengono i profughi ma i clandestini no stanno meglio di noi che rimangono al loro paese e aiutino a ricostruirselo come hanno fatto tutti quando ci sono state le guerre. Sono tutti ragazzi giovani e forti come è possibile che lasciano le donne sole in balia della guerra non vi sembra strano? C’è ben altro sotto e lo sappiamo tutti ma facciamo finta di niente e facciamo i buonisti bugiardi.

    • Doris Panti pienamente d’accordo non avresti espresso il tuo pensiero in modo così esaustivo, spesso siamo tacciati di razzismo, cosa più sbagliata dal momento che siamo ospitali per chi ha veramente necessità e non per coloro che pesano novanta chili e ben pasciuti bighellonano nelle nostre strade !!! Sappiamo ahimè chi ci guadagna e chi ci rimette, in questo caso il popolo italiano tartassato e vessato😱😱😱

LASCIA UN COMMENTO