Bus 15: senegalese picchia invalido, che si difende con le stampelle

49
CONDIVIDI
Passeggeri di un bus in una foto d'acrhivio: i carabinieri hanno arrestato un ladro algerino
Un bus carico di immigrati extracomunitari
Un bus carico di immigrati extracomunitari

GENOVA. 21 MAG. Ormai ci difendiamo dai violenti come possiamo. Pure con le stampelle.

Nella tarda mattinata di ieri, un utente dell’Amt ha segnalato al 112 dei carabinieri una lite a bordo del bus della linea 15, all’altezza di via Murcarolo.

Sul posto è tempestivamente intervenuta la pattuglia della locale stazione carabinieri e poi un equipaggio del nucleo Radiomobile.

 

Dopo avere tranquillizzato ed identificato le persone coinvolte, un senegalese di 36 anni e un genovese  di 62 anni, invalido, i militari hanno appreso che la discussione era scaturita per futili motivi. Lo straniero aveva colpito con alcuni pugni al volto il genovese invalido, che a sua volta si era difeso con le stampelle.

Il 62enne è stato soccorso dai volontari del 118 e trasportato al pronto soccorso in codice “giallo”.

 

49 COMMENTI

    • Stiamo scherzando????
      Agredire un invalido e essere ancora difeso?
      Povera Italia con questo falso buonismo.
      #orabasta

    • Ranilde Andrea Lopes Silva lascia stare… inutile parlare con persone razziste ignoranti che chiamano le persone di colore ………!!! Poi qualsiasi cosa sia successa la violenza non deve essere usata, sopratutto su un anziano… anche se spesso e volentieri sono proprio loro dei prepotenti maleducati!!!

    • Signora Lopes Silva qui siamo in italia e non nella jungla e se un anziano perdi più invalido anche dovesse insultare un altra persona giovane sia nera bianca o verde non è un buon motivo per picchiarlo, forse al suo paese di origine si usa così, ripeto qui siamo in Italia e tutti specialmente gli stranieri devono adeguarsi alle nostre regole altrimenti alimenteranno giustamente il razzismo che a causa loro è nato e stà cresendo in noi.

    • Spesso queste persone di colore provocano volutamente….a me è capitato al mercato di urtare il piede involontariamente…. Ha incominciato a inveire dicendomi che gli avevo schiacciato il piede apposta ..che ero maleducata….dovevo chiedere scusa….gli ho chiesto scusa. ..dicendogli che l avevo solo urtato perche c era molta gente….ma niente. .si è avvicinato mio marito …per difendermi….ma lui a bassa voce gli dava del bastardo…tutto per provocare in noi una reazione sconsiderata..e accusarci cosi di razzismo

  1. Stiamo ricreando i posti,da dove stanno scappano questi Soggetti? forse farà parte dell’inserimento,per rendere meno traumatico il nuovo stile di vita? quello che mi chiedo e non riesco a darmi risposta,ma le Istituzioni sono al corrente di cosa sta succedendo in questo Paese,nello specifico Genova? perche spostarsi per la Città,sta diventando un percorso di guerra,questo alla luce del sole,all’imbrunire c’è veramente di che aver paura,certe zone sono Off limits ,ci mancano i Check Point, poi sembra di essere a Mogadiscio?!!!!!!!!!!!

  2. Giusto stamattina sulla linea 356 partiti da brignole,un extracomunitario si è messo a sputare sul pavimento del bus e quando un anziano gli ha fatto osservazione,lui ha dato i numeri insultando e offendendo tutti gli italiani,si è alzato andando vicino al Signore con aria minacciosa gridando che in Africa a quelli che salgono con i cani ci sparano,qualcuno di noi è intervenuto verbalmente ma l’ autista fermando il bus ci ha consigliati vivamente di lasciar perdere ,mah!!

  3. A volte certi episodi nascono dall’ignoranza (nel senso che si ignorano le cose). Anni fa una signora di colore stava salendo sul bus da dove si scendeva. Le stavo dicendo che non poteva salire…..perché era la discesa e l’avremmo travolta. Ma lei non mi ha fatto neanche finire di parlare gridando che anche lei aveva diritto di salire….si ma dalla parte giusta!!!. Forse il ragazzo era seduto al posto degli invalidi e quando l’invalido gli ha chiesto il posto ragazzo avrà pensato che lui non potesse stare seduto perché di colore mentre non sa che è buona norma cedere il posto agli invalidi. Forse è andata così così, non si è un’ipotesi

  4. Dopo aver letto i commenti (non tutti erano incivili)capisco il perché questo governo fiorisce rigoglioso. Vi usa e voi tranquilli. Se vogliamo analizzare l’episodio cominciano col vedere un uomo che ha litigato con un invalido,non un nero che. …Poi la mia bilancia pendera per il più debole….. a prescindere.

  5. Avv. Damiano Fiorato: Le sue insinuazioni sono vergognose e ciò che lei scrive non risponde al vero. La notizia è stata riportata, oltre che da LN, pure da altre testate giornalistiche come Genova24 “…lo straniero ha colpito il 62enne con pugni al volto…” e da Genova Today “…un senegalese ha aggredito un invalido di 62 anni…”. Come si evince da tutti e 3 gli articoli, la fonte appare ufficiale, ovvero l’Arma dei Carabinieri. Invero, la notizia non è stata riportata sul web da Repubblica-Lavoro e Secolo XIX. Semmai, lo scandalo è proprio questo. Stupisce che un avvocato dei Diritti come lei, non difenda il diritto all’informazione. Essendo genovese, lei saprà senz’altro che il gruppo che fa capo a De Benedetti controlla Repubblica, La Stampa, Secolo XIX ed è di area di sinistra. Pertanto, è logico che certe notizie vengano per così dire “addolcite” o non vengano pubblicate, anche se immagino che vengano fornite dalle varie fonti ufficiali pure a tali testate giornalistiche, chiaramente sbilanciate a sinistra e pro immigrati. Inoltre, per farsi un’idea di come viene gestita l’informazione al Secolo XIX, potrebbe anche dare un’occhiata alla pagina Facebook del senatore e professore universitario Enrico Musso, il quale con coraggio ha denunciato i fatti capitati a lui. Meno male che ora abbiamo Internet (pluralità di informazione) e ci sono testate giornalistiche serie come LN, Genova24, Genova Today, le quali ci informano correttamente su tutti i fatti di cronaca, pure quelli che coinvolgono immigrati.

LASCIA UN COMMENTO