Burlando e Paita patrocinavano i rom, Rixi: roba da matti

6
CONDIVIDI
L'attuale capogruppo regionale del Pd Raffaella Paita con l'ex governatore Claudio Burlando
L'associazione nazionale Rom: Regione Liguria di Burlando ha patrocinato il nostro congresso nazionale
L’associazione nazionale Rom: Regione Liguria di Burlando ha patrocinato il nostro congresso nazionale

GENOVA. 4 APR. Riceviamo e pubblichiamo dall’ufficio stampa e comunicazione dell’Associazione Nazione Rom:

“E’ convocata per domani alle 9 la camera di consiglio ordinata dal giudice Minunni del Tribunale di Roma. Da una parte Marcello Zuinisi, legale rappresentante dell’Associazione Nazione Rom. Dall’altra Francesco Storace, vice presidente della Regione Lazio, candidato a sindaco e segretario generale del partito La Destra. Si discuterà la richiesta di rinvio a giudizio del politico romano, accusato di diffamazione ed iscritto nel registro degli indagati dal 5 gennaio 2015 con un’inchiesta aperta dal pm Giuseppe Ledda della procura di Firenze”.

I fatti sono relativi al 17 giugno 2014. Secondo l’accusa, Francesco Storace, direttore responsabile del quotidiano Il Giornale d’Italia, attacca violentemente il primo congresso del Consiglio Nazionale Rom convocato in Campidoglio, nella Sala della Protomoteca per il 21 giugno 2014, un congresso per discutere il “programma per liberare Roma e l’Italia dal razzismo.

 

“Nel suo editoriale – continua il comunicato dei Rom – pubblicato a tutta pagina, Storace definisce spregievolmente il congresso con l’appellativo “orgoglio zingaro”. Il politico de La Destra titola l’articolo “tutti a Rom” e descrive l’evento come una manifestazione che getterà “fango su Roma”. Per completare il messaggio da trasmettere viene pubblicata una fotografia, un gretto fotomontaggio, che vede il Sindaco Ignazio Marino in bibicletta affiancato da un ragazzo che ruba dalla sua tasca.

Francesco Storace non è il solo politico ad attaccare il congresso. Fabrizio Sartori del partito politico Fratelli d’Italia, Consigliere della Regione Lazio ed appartenente alla Commissione Politiche Sociali, arriva a pubblicare altre notizie false e diffamatorie: secondo lui il congresso avrebbe visto ritirato il patrocinio concesso dalla Commissione Europea. La realtà invece vuole che Lucio Battistotti, direttore della Commissione Europea in Italia, abbia concesso legittimo patrocinio all’importante evento organizzato dal Consiglio Nazionale Rom. Il congresso veniva inoltre sostenuto, con legittimo patrocinio, dalla Regione Liguria, Regione Lazio, Provincia di Firenze e Comune di Viareggio (Lu).

Il congresso poi non si terrà per un problema burocratico di pagamenti. La Regione Lazio avrebbe dovuto bonificare la somma di 5.000 euro a Roma Capitale per l’affitto della Sala Protomoteca. Il contratto sottoscritto tra Marcello Zuinisi e l’Avv. Francesco Piazza, della segreteria cerimoniale di Roma Capitale, prevedeva il pagamento di 6.000 euro. Per questo motivo era stato richiesto ufficialmente alla Regione Lazio ed all’Unar di sostenerne le spese. I bonifici previsti e richiesti non partivano ed il giorno 20 giugno 2014 Roma Capitale ritirava l’uso della sala rimanendo però disponibile a fissarne una nuova.

Non si fermavano però le denunce alla Procura della Repubblica contro Francesco Storace, Fabrizio Sartori ed alcuni famosi quotidiani tra cui Il Giornale, rei di aver “gettato fango, diffamazione e discriminazione” sulla legittima rappresentanza dei Rom, Sinti e Caminanti. Nonostante il tentativo del pm romano Edmondo de Gregorio di archiviare il caso attribuendo i reati contestati ad “ignoti” il giudice accoglieva la richiesta dell’Associazione Nazione Rom, fissando la camera di consiglio.

Associazione Nazione Rom, oltre alla richiesta di rinvio a giudizio degli indagati, ha chiesto al Tribunale di Roma ulteriori indagini riguardanti discriminazioni razziali subite da cittadini di etnia Rom all’interno ed all’esterno della Stazione Ferroviaria di Santa Maria Novella a Firenze, discriminazioni riconducibili ad atti ordinati dal Comitato per l’Ordine e la Sicurezza della Provincia di Firenze dal 20 febbraio sino al dicembre 2014″.

Lapidario il commento del segretario della Lega Nord Liguria e assessore regionale allo Sviluppo economico Edoardo Rixi: “Roba da matti”.

 

6 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO