Bullismo a Pegli, dopo mesi di vessazioni due denunciati

0
CONDIVIDI
Rubano jeans e picchiano titolare, 5 romeni denunciati

GENOVA. 30 SET. Si è trasferito nella delegazione di Genova Pegli con la famiglia quando ancora frequentava le scuole medie a 12 anni.

Tutto sembrava procedere con serenità fino a quando, circa due anni fa, un banalissimo litigio con alcuni dei nuovi “amici” ha dato il via ad una serie interminabile di episodi di bullismo.

Dapprima l’esclusione dal gruppo, poi le offese sui social, le minacce e perfino gli sputi in faccia per strada. Il giovane, nonostante l’intervento di un’amica che ha cercato di difenderlo e di reintrodurlo nel gruppo, ha cominciato a non uscire più di casa entrando in una profonda depressione che ha allarmato tutta la famiglia.

 

Fortunatamente il ragazzo ha avuto la forza di reagire raccontando le vessazioni subite alla madre che ha cercato di aiutarlo ad uscire da questo incubo, sperando di riuscire ad interrompere gli episodi di bullismo.

La settimana scorsa, però, il figlio è tornato a casa nuovamente sconvolto dopo essere stato avvicinato in strada dal suo persecutore e da un “amico”, che chiedendogli una sigaretta, gli ha mostrato con far eintimidatorio un coltello a serramanico.

La madre, esasperata, si è allora recata presso il Commissariato Sestri per chiedere aiuto ai poliziotti che in poco tempo hanno raccolto tutti gli elementi utili alle indagini ed individuato i due bulli, entrambi 17enni di buona famiglia, segnalandoli all’Autorità Giudiziaria.

Ora, i bulli, dovranno rispondere davanti ad un giudice, rispettivamente di stalking e di rapina.

LASCIA UN COMMENTO