Home Politica Politica Genova

Bucci: Doria ha trasformato la Fiera in dormitori, occorre cambio di rotta

9
CONDIVIDI
Il sindaco di Genova Marco Bucci

GENOVA. 5 APR. “Sono soddisfatto e sollevato dall’intesa tra Regione Liguria e UCINA che garantiscono la permanenza a Genova del Salone Nautico per la sua 57esima edizione e mettono le basi perché il Salone internazionale possa permanere in città anche negli anni a venire”.

Lo ha dichiarato oggi il candidato sindaco di Genova del centrodestra Marco Bucci.
“In questi anni – ha aggiunto Bucci – la giunta Doria ha trasformato i padiglioni della Fiera in dormitori improvvisati, ci vuole un cambio di rotta deciso per rilanciare il quartiere fieristico potenzialmente più bello d’europa, a due passi dal centro storico e affacciato sul mare.
Per una Genova che guarda al futuro, eventi come il Salone Nautico restano fondamentali e devono essere sempre di più legati alla realtà cittadina. Questo deve essere fatto anche con la regia dell’amministrazione comunale che dovrebbe riuscire a creare eventi collaterali di rilievo che possano far vivere il capoluogo ligure oltre gli orari di visita della Fiera e completare l’offerta turistica nei giorni in cui Genova ospiterà il Salone”.

 

9 COMMENTI

  1. Abito in zona da diversi anni ed un degrado come quello odierno non l’ho mai visto ! Incuria, mendicanti ovunque, degrado, vandalismo, odore di orina ovunque, decoro e pulizia assenti, per non parlare della sicurezza totalmente assente. Le scelte del Comune sia per la fiera sia per il mercatino in Corso Quadrio, sono a mio personale avviso, inconcepibili !

  2. Spiega al popolo come vuoi cambiare la rotta ?? Per adesso dormono alla fiera e di giorno sono a de Ferrari sotto il porticato del palazzo regione Liguria a dire buongiorno alla gente e chiedere elemosina ai passanti e quelli seduti ai tavolini o intorno alla fontana ubriachi .. Dove toti dove rixi tutte chiacchiere le vostre.. Solo sul gioco d’azzardo siete stati scelti ma li ci sono gli euro in ballo !!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here